Potenza, al via mostra fotografica su campo profughi

punti apici 17/06/2019
ore 13:02
punti
BAS

BASIl 19 giugno alle ore 18,30 sarà inaugurata la mostra fotografica “Un mondo a parte: l’inferno di Moria. La vita in un campo profughi” del fotoreporter Salvatore Cavalli nella Pinacoteca Provinciale di Potenza in via Lazio 8 alla presenza dell’autore delle fotografie.
È quanto si legge in una nota della Fondazione Città della Pace.
L’evento si inserisce nel programma migrAzioni 2019 per celebrare la Giornata mondiale del Rifugiato; per l’ottavo anno consecutivo la Fondazione Città della Pace insieme ad Arci Basilicata, alla Cooperativa Sociale Il Sicomoro e all’Associazione Tolbà organizzano una serie di iniziative di sensibilizzazione sui diritti umani nell’ambito delle attività del Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati SPRAR/SIPROIMI gestite dalla Provincia di Potenza e dal Comune di Pietragalla.
La mostra fotografica, prodotta dalla Fondazione Città della Pace per i Bambini Basilicata insieme all’Associazione Amici di Magu di Bologna, descrive attraverso 12 fotografie in bianco e nero la vita del campo profughi nell’isola di Lesbo che accoglie principalmente i migranti provenienti dalla rotta balcanica, la cui capienza massima è di 2000 persone e che invece ne accoglie più del doppio.
Già presentata a Bologna nello scorso marzo, l’esposizione – prosegue la nota – si arricchisce a Potenza di alcuni disegni toccanti realizzati dai bambini che vivono a Moria e che hanno utilizzato pennarelli e quaderni raccolti dalla Fondazione Città della Pace lo scorso anno.
Salvatore Cavalli, 36 anni, catanese d'origine con anni di vita passati anche tra Bologna, Firenze, Milano è oggi collaboratore come freelance con molte delle più note agenzie mondiali tra cui Associated press o con ICRC, Unicef e Save the Children.
Con questa iniziativa si intende far conoscere le condizioni igienico-sanitarie e alimentari del campo che sono insostenibili per le persone che vivono in una situazione di stallo aspettando che la propria domanda di asilo, di ricollocamento o di ricongiungimento familiare venga valutata dalle autorità.
Oltre alla mostra fotografica, sarà possibile vedere il documentario "Prigionieri sull'isola" di Valerio Cataldi, giornalista Rai e Presidente dell'Associazione Carta di Roma che descrive la realtà dei bambini rifugiati e migranti intrappolati a Lesbo ed in Bosnia lungo la cosiddetta “rotta balcanica” spesso in condizioni terribili.
Le manifestazioni di migrAzioni 2019 si concluderanno con l’evento “Uno per tutti, tutti per uno…growing together” che si terrà il 21 giugno a Pietragalla e il 28 giugno a San Giorgio di Pietragalla e in cui verranno presentati i risultati del progetto “Crescere insieme - Growing Together” realizzato all’interno dello SPRAR del Comune di Pietragalla e dedicato ai minori accolti nel progetto; ci saranno laboratori e giochi interculturali per tutti i bambini.
La mostra è visitabile negli orari di apertura della Pinacoteca provinciale dal 19 al 30 giugno il martedì dalle 09.00 alle 13.00; dal mercoledì al sabato dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle ore 16:00 alle 18:30.