D’Amico (Ugl): no a taglio dei convogli da Sibari a Metaponto

punti apici 09/12/2012
ore 16:50
punti
BAS

BAS“Da oggi 9 dicembre, con il nuovo orario invernale, Trenitalia ha reso non prenotabile alcun treno interregionale che collega la Calabria alla Campania. Ma le soppressioni riguarderebbero anche le ultime corse Sibari – Metaponto. Questa decisione di Trenitalia non è accettabile, è inquietante e provocherebbe non pochi disagi alle comunità del Metapontino costrette a sopportare non poche difficoltà e disagi per raggiungere le località del centro e del nord”.
E’ quanto sostiene il Segretario Generale della UGL di Matera, Luigi D’Amico il quale afferma che, “al danno di tollerare una precaria condizione di disagio economico e sociale, si aggiungono anche le spoliazioni che da diverso tempo si perpetrano a danno della nostra provincia. Oramai – continua D’Amico -, è ora che le popolazioni si mobilitino insieme ai rappresentanti istituzionali locali per frenare la rincorsa alla marginalizzazione totale del nostro territorio che in termini di disagi e precarietà si avvicina più al vicino continente nero e si allontana sempre più dall’Europa. Basta con i soliti proclami che lasciano il tempo che trova, è invece arrivato il tempo di intervenire con tutte le energie e con tutti gli strumenti politici, istituzionali, sociali per far sentire la nostra voce, la nostra rabbia e la nostra ferma ed accorata contrarietà al tentativo di far scomparire il ns. territorio dalla cartina politica ed istituzionale del nostro paese. L’UGL ribadisce infine – conclude il segretario, D’Amico - che la rabbia del ns. territorio si può esprimere con una ‘Class Action’ che in Calabria hanno già attivato, ma occorre che a questa iniziativa si affianchi una vera e consapevole presa di coscienza della regione Basilicata”

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio