Latronico (Pdl): occorre altra legge di spending review

punti apici 09/10/2012
ore 19:26
punti
BAS

BAS“Occorre fare di più attuando concretamente, la prima legge di spending review e varandone un’altra, ancora più incisiva, sia per scongiurare l’ipotesi di aumento dell’iva l’anno prossimo, sia per reperire lo spazio finanziario per ridurre la pesantissima pressione fiscale che grava su famiglie e imprese e che ostacola ogni possibilità di ripresa della produzione e dell’occupazione”. Lo ha dichiarato il senatore del Pdl, Cosimo Latronico,intervenendo in materia di disposizioni per l'assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle Amministrazioni autonome per l'anno finanziario 2012. “ Le manovre restrittive realizzate in questi anni hanno agito prevalentemente sul lato delle entrate piuttosto che sul fronte della riduzione della spesa, con conseguenze recessive più forti sui livelli di produzione della ricchezza nazionale. Uno sguardo retrospettivo ci porterebbe a valutare che il Paese avrebbe potuto utilizzare, più utilmente il ciclo della crescita, prima della grande recessione, per mettere sotto controllo la spesa. In questo bisogna ammettere che siamo stati condizionati dall'andamento dell'economia che cresceva, dal comportamento di altri Paesi , come Francia e Germania, che sfondavano anche loro in quegli anni il patto di stabilità. La verità, che la storia dimostra, è che sono insufficienti le politiche " interventiste " e che bisogna puntare sulle politiche dei " fattori " perché cresca la competitività del sistema Paese. Oggi abbiamo il dovere di proseguire nell'azione di qualificazione della spesa, nelle riforme strutturali, e provando ad utilizzare il " dividendo " del contenimento e della razionalizzazione per sostenere la ripresa con misure a favore del lavoro e delle famiglie. Il tema della crescita non può che essere il vero obiettivo del rigore nelle politiche di bilancio, pur nel sentiero stretto di decisioni che hanno bisogno di coraggio, di realismo e di continuità. Senza questi elementi rischiamo di coltivare illusioni dannose per il futuro del nostro Paese e per la stessa coesione nazionale".

BAS 05 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio