Anp Cia su pensionati

punti apici 09/10/2012
ore 16:46
punti
BAS

BAS“I pensionati vivono in un profondo disagio. Le loro pensioni sono sempre più “magre” e il potere d’acquisto si assottiglia in maniera drammatica. I servizi sociali sono insufficienti, soprattutto nelle zone rurali. Le liste d’attesa nella sanità sono diventate una vera e propria odissea, mentre sono scarse le risorse per la non autosufficienza. Servono immediati interventi per dare valide garanzie agli anziani che rappresentano una delle fasce più deboli della società”. I temi – fanno sapere i pensionati Cia – sono stati al centro del confronto sviluppatosi nel meeting dell’Associazione nazionale pensionati della Cia che si è tenuto a Palermo, con la presenza di una delegazione dell’Anp - Cia Basilicata.
L’Anp lucana ricorda che i pensionati della regione occupano le ultimissime posizioni nella graduatoria nazionale della media pensionistica: la provincia di Potenza si colloca al 103° posto con un importo medio per pensione di poco superiore a €uro 500,00 e la provincia di Matera al 98° posto con una media pensione di €uro 570,00 circa.
L’Anp di Basilicata, a livello regionale, ha messo a punto un corposo programma di riorganizzazione dell’associazione sul territorio, promuovendo l’apertura di circoli e sportelli per l’anziano in ogni comune o contrada facendosi portatrice di istanze, nonché dando risposte, agli oltre 14.000 pensionati aderenti alla Anp di Basilicata, al fine di evitare il depauperamento totale dei servizi nelle rurali quali la chiusura di presidi socio sanitari, la chiusura di Uffici postali e del credito, la chiusura di farmacie, la soppressione di linee pubbliche di trasporto.

BAS 09

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio