Differenziata, a Pisticci continua campagna sensibilizzazione

punti apici 06/09/2012
ore 18:22
punti
BAS

BASL’Assessore all’Ambiente e all’Agricoltura del comune di Pisticci, Pasquale Domenico Grieco, in un comunicato stampa  rende noto che “nell’ambito del progetto zero rifiuti della Città di Pisticci, visti anche i risultati positivi, relativi all’incremento della percentuale della differenziata, dopo circa un trimestre di attività, continua l’attività di comunicazione e sensibilizzazione”. “Siamo fermamente convinti – continua -  che l’aumento del  successo nel settore della differenziata ai massimi livelli, così come peraltro previsto per legge, si può ottenere, se si punta in modo costante e pervasivo, migliorando il processo culturale, mediante una campagna di comunicazione, sensibilizzazione e formazione, che determini anche nel breve termine, un aumento della conoscenza. Molto spesso, accade che i cittadini, non hanno una formazione specifica, a partire dagli aspetti basilari, come ad esempio, saper distinguere la tipologia di rifiuto e trattarlo per avviarlo alla raccolta differenziata. E’ per questa ragione, che abbiamo deciso ed impostato un percorso, finalizzato ad informare e sensibilizzare, investendo anche sulla progettazione di nuove decalcomanie, che saranno applicate a breve in modo permanente, ai tanti contenitori, presenti su tutto il territorio di Pisticci. Le etichette cromatiche, che anticipiamo, contengono una serie di informazioni utili alla individuazione delle tipologie di materiali da inserire nei contenitori. Altre informazioni sono relative ai materiali non differenziabili, per i quali è indicato l’orario di conferimento. Un messaggio ben evidenziato, ribadisce il divieto di abbandono dei rifiuti al di fuori dei cassonetti, ed evidenzia un numero verde (800-615622), sempre attivo, per il ritiro presso il proprio domicilio, in giorni prestabiliti, dei materiali ingombranti, dei materiali ferrosi e del Raee (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Troppo spesso accade, infatti, che nonostante sia attivo e gratuito il servizio, si abbandonino i rifiuti ingombranti in modo indecoroso, qualche volta in buona fede per l’esigenza di disfarsi dell’oggetto in questione. Inoltre per i più ostinati, nel rispetto dei tanti cittadini che osservano le regole, un richiamo alle sanzioni previste per legge ed in particolare che parte di queste aree saranno sottoposte a videosorveglianza”. 

bas 06

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio