Al via la terza edizione della rassegna Matera Fotografia

punti apici 29/08/2012
ore 17:39
punti
BAS

BASDue collettive, “Luci & ombre” e “Fil rouge”, e la personale “Se mi sfiori”, sono le tre nuove mostre fotografiche che saranno inaugurate tra venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre dai soci di MateraFotografia. L’associazione culturale, nell’ambito della terza edizione della rassegna MateraFotografia, presenta i primi appuntamenti di settembre. Lo rende noto l’ufficio stampa di Matera Fotografia.
La vernice della mostra “Luci e Ombre” si terrà alle 19 di venerdì 31 agosto nella sede dell’Informagiovani in via Ridola, 22. A esporre sono i ventuno allievi del corso di fotografia tenutosi lo scorso inverno e nato dalla collaborazione tra la cooperativa sociale “Il Sicomoro” e l'associazione Materafotografia che ne ha curato le docenze.
42 fotografie compongono la collettiva, che riflette i molti e differenti punti di vista degli apprendisti fotografi. Ciascuno di loro ha interpretando in maniera del tutto personale la luce, i colori e il contrasto, dando cosi una visione completa di quello che è il mondo della fotografia e della sua forza espressiva. Tutti gli allievi sono alla loro prima esperienza come fotografi.
La mostra fotografica “Luci e Ombre” resterà aperta al pubblico fino al 30 settembre.
Alla galleria L’Atrio, in via San Biagio, dal 1 al 14 settembre si potranno ammirare ben due mostre fotografiche: la collettiva “Fil Rouge” e la personale “Se mi sfiori”. “Fil rouge” è un progetto fotografico di Pietro Moliterni, Federica Danzi, Fabio Di Marsico e Giuseppe Manzi. Una narrazione per immagini di quattro punti di vista che convergono in un'unica linea dove il colore rosso è protagonista.
L'idea nasce dal desiderio di catapultare l'occhio dell'osservatore in una realtà onirica, dove spazio e tempo decelerano la loro corsa, lasciando spazio a momenti introspettivi diretti dalla ricercatezza compositiva.
“Se mi sfiori” è la personale della giovanissima Anna Barbaro che ha tratto ispirazione per i suoi scatti dal libro “Il linguaggio segreto dei fiori” di Vanessa Diffenbaugh. Nelle fotografie figure femminili e fiori interpretano la vasta gamma delle emozioni, da quelle più gioiose a quelle dolorose: svelando il linguaggio segreto dei fiori. Le due mostre saranno inaugurate sabato 1 settembre alle 19 e resteranno aperte al pubblico tutti i giorni dalle 10.30 alle 13 e dalle 17.30 alle 20.

bas 07

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio