Provincia Pz, Prinzi (Idv): strade petrolio penalizzate due volte

punti apici 16/06/2012
ore 16:04
punti
BAS

BAS“Strano destino per le strade del comprensorio petrolifero della Val d’Agri: da una parte subiscono gli effetti devastanti diretti degli automezzi pesanti destinati al trasporto del greggio e alle attività di ricerca ed estrazione del greggio, dall’altro, anche asfaltare le strade costa di più. Il bitume utilizzato, infatti, è un derivato del petrolio che risente dell'andamento delle quotazioni dell’ oro nero”. A sostenerlo è il consigliere provinciale di Potenza e dirigente regionale di Idv Vittorio Prinzi, per il quale gli interventi annunciati dall’assessore provinciale alla viabilità Valluzzi sulla ex SS 276, lungo il percorso che dall’uscita della Fondovalle Agri attraversa Villa d’Agri “sono sicuramente positivi e rispondono ad un’esigenza di sicurezza stradale e miglioramento della mobilità dei valligiani ma non risolvono la questione molto più complessa dell’ammodernamento ed adeguamento della viabilità del petrolio”.
“L’area che produce il petrolio paga di più il carburante alla pompa ed anche i lavori di semplice asfalto delle strade che secondo il Siteb, l’associazione di categoria delle imprese del settore, vede crescere anche i costi dei carburanti necessari per il trasporto dei materiali e per operazioni come il riscaldamento del bitume e dei conglomerati prima della loro posa in opera”. Per Prinzi “c’è un solo modo per uscire dalla situazione di precarietà finanziaria: che caratterizza da sempre gli interventi della Provincia in materia di viabilità provinciale: istituire un fondo ordinario, parte integrante del Bilancio annuale dell’Ente, alimentato dalle royalties del petrolio, per occuparci efficacemente, in tranquillità, e quindi con un’adeguata programmazione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete stradale di competenza”.
Secondo l’esponente di Idv “le responsabilità non sono certamente della Provincia che sta facendo anche troppo con le scarse risorse finanziarie a disposizione come testimoniano i lavori lungo la Marsicovetere-fondovalle dell’Agri (al servizio specie dell’Ospedale di Villa d’Agri) e per la Montemurro-fondovalle. E’ evidente che con 2,5 milioni di euro l’anno in tutto per lavori anche di ordinaria amministrazione su 3.300 km di strade di propria competenza e tenuto conto che almeno il 40% va accantonato per il Piano anti-nevec he ha richiesto a febbraio scorso spese ingenti, non consentono margini di manovra ed intervento".

bas 06


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio