Distefano (Cia): l’Università stia vicino al mondo agricolo

punti apici 07/04/2012
ore 16:01
punti
BAS

BAS“Nella nostra Regione si avverte il bisogno di poter contare su un adeguato sistema agro-alimentare, che veda la compartecipazione, il coinvolgimento e l’apporto dei vari soggetti interessati, istituzioni, organizzazioni professionali, mondo universitario e della ricerca”. Lo ha detto Donato Distefano, presidente della Confederazione italiana Agricoltori della Basilicata, commentando i lavori del convegno sulle filiere agroalimentari organizzato dalla facoltà di Agraria dell’Università della Basilicata.
In una nota, Distefano sollecita “una nuova organizzazione delle imprese e degli operatori in agricoltura” e ribadisce che “bisogna poter contare su alleanze con il mondo dei saperi e della conoscenza, facendo squadra, reti e nodi pere fruire di servizi e consulenze”. Rispetto alle politiche regionali di settore, il presidente della Cia ricorda che “abbiamo bisogno di rafforzare, sostenere la disciplina regolative in materia di filiere agroalimentari, adeguando la normativa, regolamentando meglio nascita e funzioni delle organizzazione economica e delle strutture d’aggregazione del prodotto. È necessario – conclude - dotarsi di uno specifico ufficio in materia di politiche di filiere agroalimentari, forestali ed agro-energetiche, con funzioni di raccordo con i vari livelli istituzionali, favorendo programmazione integrata e logica multifondo. Diventa essenziale, a questo punto, dare corpo e sostanza al tavolo agro-alimentare presso il Dipartimento Agricoltura”.

bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio