Comune Mt, Antezza su giornata mondiale autismo

punti apici 03/04/2012
ore 10:12
punti
BAS

BAS
La Presidente della Commissione Consiliare Politiche Sociali del Comune di Matera, Annunziata Antezza, in occasione della Giornata Mondiale sull’Autismo,indetta dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite dal 2008 , dichiara: "Questa giornata deve essere occasione per stimolare la ricerca scientifica, promuovere orientamenti diagnostici, abilitativi ed educativi adeguati, sensibilizzare l'opinione pubblica su questa forma di disagio psicologico attualmente ancora poco conosciuta.
Il DSA ( Disturbo dello Spettro Autistico) ha molte ripercussioni sulla qualità della vita delle persone interessate e delle loro famiglie che hanno un estremo bisogno di non sentirsi sole rispetto al problema. E’ necessario garantire loro i diritti di cittadinanza mettendo in campo, su tutto il territorio nazionale, strategie per garantire l’integrazione socio-sanitaria e socio- educativa.
Occorre mettere a punto, anche nelle scuole, di ogni ordine e grado, figure professionali informate e formate in grado di rilevare tale disturbo con una maggiore scientificità, ottimizzando così il loro lavoro e contribuendo a migliorare la qualità della vita delle persone colpite dal DSA. In tal senso le tecniche messe a punto da Stella Maris, Istituto di ricerca scientifica di Pisa, cui il PSA (Piano Socio Sanitario) della Regione Basilicata, ha voluto affidare la realizzazione di tali alte competenze, è un modo concreto e serio per affrontare tale fenomeno. Non sfugge lo sforzo che, soggettivamente gli operatori scolastici hanno finora fatto per segnalare alle strutture socio-sanitarie eventuali possibili casi negli istituti scolastici. Sono altresì da apprezzare gli sforzi che le associazioni di volontariato, presenti nel settore, hanno realizzato anche nella città di Matera. Pensiamo di continuare a promuovere come amministrazione comunale la sinergia tra i diversi settori di competenza per affrontare le problematiche del DSA in modo integrato ed efficace. La lunga tradizione che l’amministrazione comunale ha di intervenire in questi settori a partire dal PSA Regionale, deve aggiornarsi applicandosi alle nuove strutture di intervento di settore nell’handicap grave. E’ con questa metodologia che bisogna operare, perché l’intera problematica socio-sanitaria, ritorni ad essere gestita con strategie operative comuni, tali da garantire i fondamentali diritti di cittadinanza ed un futuro migliore alle persone affette dal disturbo dello spettro autistico ed alle loro famiglie".

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio