Antezza (Pd) su giornata autismo e salute infanzia

punti apici 01/04/2012
ore 08:41
punti
BAS

BAS“E’ importante riconoscere e rendere effettivo il diritto delle persone di età minore alla salute con una particolare attenzione alla salute mentale in età evolutiva. Diritto che per non rimanere lettera morta deve attuarsi attraverso una politica di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e l’attivazione di strategie per ridurre le disuguaglianze, migliorare le condizioni di vita in famiglia, implementare le istituzioni educative scolastiche e le attività strutturate nel tempo libero”. Lo dichiara la Senatrice Antezza del PD in occasione della conferenza infanzia e adolescenza che si è svolta a Palermo il 30 e 31 marzo. “Andrebbero previsti progetti di promozione della salute mentale e di prevenzione mirata su fasce d’età e gruppi di bambini ed adolescenti a rischio.  Esempi di buone pratiche – aggiunge Antezza - che andrebbero implementate sono quelle di screening operati dai pediatri sui disturbi dl neurosviluppo (autismo, disturbi di linguaggio, ecc.) per permettere trattamenti precoci di indubbia maggiore efficacia; anche progetti di monitoraggio in adolescenza di ragazzi, con disturbi del comportamento o disturbi dell’umore nell’infanzia, si sono dimostrati sicuramente efficaci per ridurre il rischio di evoluzione verso disturbi psichiatrici cronici in età adulta. Inoltre occorre un investimento in progetti socio-sanitari di riconoscimento precoce ed intervento per le situazioni a rischio di sviluppare disturbi del neuro-sviluppo o psicopatologici.”. “La malattia psichiatrica del bambino – conclude Antezza – pone una grande sfida ai medici ed ai pediatri in particolare, ai genitori e a chi ha responsabilità di salute pubblica: per vincerla occorre una forte alleanza tra tutte queste componenti. Anche superando stereotipi irrazionali si potrà consentire un miglioramento del livello delle cure ed una vita migliore dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie.”. “Questa è la cultura dell’infanzia che non può vivere solo di leggi ma ha bisogno di toccare i sentimenti, i pensieri, la vita delle persone e dunque deve animare la politica e deve nutrirsi di buona politica.”

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio