Futuro lavoratori Ferrosud, intervengono Fim, Fiom e Uilm

punti apici 26/03/2012
ore 18:20
punti
BAS

BAS“Resta il nodo del futuro dei lavoratori dello stabilimento Ferrosud nelle priorità del confronto tra sindacati, azienda e Regione Basilicata, dopo l’incontro del 21 marzo a Potenza presso la Regione che ha portato solo a una formale discussione a causa della sovrapposizione di impegni sia dell’azienda che dell’assessore alle Attività produttive Marcello Pittella”.
Lo dichiarano i segretari provinciali di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, Evangelista, Giannella e Grieco.
“Si è potuto discutere – si legge nella nota – solo di questioni come la prossima asta da parte del Tribunale di Matera per la risoluzione del concordato, degli ammortizzatori sociali considerando che al 30 ottobre 2012 è in scadenza la CIGS in deroga . Si è discusso inoltre della soluzione del conferimento di Ramo d'azienda proposto dall’attuale dirigenza della Ferrosud che permetterebbe di partecipare alle prossime gare di emanazione da parte di Trenitalia e di Ferrovie regionali. Per questo Fim, Fiom e Uilm – si slegge ancora - confermano le forti preoccupazioni per i circa 140 posti di lavoro che rimangono a rischio e chiedeono alla Regione di attivarsi affinché possano essere messe in campo tutte quelle azioni che scongiurino il precipitare della crisi ma che anzi possano rilanciare l’azienda”.

bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio