Provincia Pz. "Abitare il futuro" - i progetti

punti apici 08/03/2012
ore 16:43
punti
BAS

BAS1. Le Learning weeks (LW) della Provincia di Potenza - Mobilità Europea
La Provincia di Potenza intende attivare interventi a sostegno di esperienze di tirocinio/periodi di studio all'estero a favore di studenti degli ultimi anni degli istituti di istruzione superiore e degli operatori. Le azioni hanno come fine ultimo quello di sostenere e favorire la mobilità transnazionale dei giovani per far accrescere e maturare il senso di appartenenza all’Unione Europea e allo stesso tempo aumentarne il livello di occupabilità e le opportunità di impiego.
L'azione di mobilità si articola in due interventi specifici: mobilità rivolta a studenti delle scuole medie superiore, iscritti al triennio; mobilità per operatori dell’istruzione e della formazione professionale.
Per gli studenti, che saranno circa 100, il periodo di mobilità si sostanzia in un tirocinio formativo o un periodo di studio intrapreso da un beneficiario in un’impresa, in un istituto di formazione o in una organizzazione in un altro paese europeo, per una durata di minimo 4 settimane e max 8 settimane (incluse le attività in loco). I singoli beneficiari ricevono un contributo (voucher di mobilità) nel quadro del progetto di mobilità gestito dalla Provincia di Potenza e dall'agenzia in house, Apof-il.
Alla precedente azione ne è associata un’altra, stavolta con una mobilità in entrata ed in uscita, tra gli operatori dell’istruzione e della formazione professionale coinvolti.
Attraverso periodi di scambio della durata di una settimana (learning week), docenti delle scuole superiori e/o della formazione professionale potrebbero scambiarsi idee e informazioni sul loro lavoro. La settimana è quindi incentrata sul trasferimento, miglioramento ed aggiornamento di competenze e/o metodi innovativi e prassi nel settore della formazione professionale.

2. Esercizi di futuro: Eccellenza, Creatività e Memoria
Con Esercizi di Futuro, la Provincia avvia un dialogo privilegiato con le scuole, al fine di sviluppare interventi al alto tasso di innovazione. Tre le idee in campo, che prevedono l'attivazione di laboratori formativi di circa 40-60 ore per gruppi classe di max 20 allievi, per un numero di edizioni che varia a seconda della tipologia di iniziativa, per un numero di iniziative definite in base ai parametri di costo ora-allievo del FSE.
a) Eccellenze, protocolli d'intesa a sostegno delle Istituzioni scolastiche che hanno visto negli ultimi anni accreditata la loro iniziativa (certamen, convivium, competizioni, etc.) nell'Albo delle Eccellenze del MIUR, per il finanziamento di attività formative agli alunni e ai docenti, nonché alla convegnistica (workshop, training show, percorsi formativi, laboratori, etc.).
b) Green Economy, iniziative formative tese a promuovere una nuova idea di sviluppo, in linea con gli orientamenti europei.
c) Creatività, ossia azione che assume come oggetto e strumento della formazione la sperimentazione dei linguaggi creativi ed innovativi nel campo dell'arte e della tecnologia, per conseguire l’obiettivo formativo della creatività e della propensione al cambiamento.
Intorno a tali idee la Provincia definisce tre tipologie di intervento:
- Albo delle Eccellenze
- SostenibilMente
- Linguaggi Creativi per l'apprendimento

Albo delle Eccellenze
Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha inteso valorizzare l'eccellenza scolastica per migliorare il livello di apprendimento nelle diverse discipline di studio e garantire a tutti gli studenti pari opportunità di sviluppo delle capacità individuali. Il riconoscimento delle eccellenze avviene attraverso iniziative di confronto e di competizioni, nazionali e internazionali.
La Provincia di Potenza intende sostenere le competizioni che sono state pensate e promosse da Istituti scolastici della Provincia, sottoscrivendo protocolli di collaborazione con quelle iniziative che negli anni hanno rappresentato per il territorio un indubbio motore di sapere e di confronto tra generazioni.
Si struttura così una sorta Albo delle eccellenze delle competizioni, finalizzato a valorizzare le esperienze scolastiche che hanno sperimentato negli anni iniziative di confronto e di competizioni, nazionali e internazionali, riconosciute dal MIUR.
Ad oggi queste sono: Certamen Horatianum, Convivium Galileianum, Mediashow Melfi, Certamen Fortunatianum, Certamen Platonicum.
Le scuole attualmente accreditate sono Liceo Classico “O. Flacco” – Venosa, Liceo Scientifico “Galilei” – Potenza, Liceo Scientifico Statale "Federico II Di Svevia" – Melfi, ISIS “G. Fortunato” – Rionero in Vulture, Liceo Classico – Viggiano.

SostenibilMente
L’azione assume come oggetto e strumento della formazione la sperimentazione degli interventi in alcuni campi che hanno rappresentato per l'amministrazione provinciale terreno di sperimentazione e di promozione di una cultura di cambiamento, quali: risparmio energetico e raccolta differenziata; cultura della sicurezza e della prevenzione in eventi estremi/catastrofi naturali; green economy.
Le attività da mettere in campo sono le seguenti.

a) Risparmiare è un gioco da ragazzi
La Provincia di Potenza lancia l'idea di una simulazione, al fine di sostenere la diffusione di buone pratiche per l’ambiente.
L’intervento ha due ambiti di attività: da una parte il consumo consapevole, dall’altro il risparmio energetico. Il consumo consapevole è promosso attraverso iniziative svolte presso le scuole superiori della Provincia di Potenza, con laboratori sulla raccolta differenziata e sul riciclaggio.
E poi vi è il risparmio energetico negli edifici pubblici, quali ad esempio le scuole della nostra provincia. L’iniziativa ha quindi insita la possibilità di sensibilizzare le istituzioni scolastiche all’efficienza energetica. La componente chiave di questa iniziativa è una campagna di comunicazione, pensata e realizzata in collaborazione con un gruppo di studenti.

b) Green-ager, ragazzi che filmano il futuro
L’iniziativa si propone di realizzare un unico film composto da diversi “capitoli/episodi” realizzati da ciascuna scuola coinvolta in un percorso di alfabetizzazione audiovisiva. I ragazzi prenderanno parte ad un ciclo di formazione condotto da professionisti del settore utile ad approfondire le teorie e le tecniche del linguaggio audiovisivo, in particolare quello che si avvale delle nuove tecnologie digitali cosiddette “leggere”. Le scuole partecipanti dovranno cimentarsi nella realizzazione di un episodio di un lungometraggio “a soggetto” avente per tema “immaginare un futuro sostenibile del nostro territorio attraverso pratiche di cinema condiviso e sviluppato in rete tra le scuole”.

c) Chi mangia sano non va lontano
L’attività tende a promuovere l’educazione alimentare per uno stato di salute individuale e la promozione delle produzioni tipiche locali, attraverso la promozione della cultura del prodotto alimentare a kilometro zero. Le attività perseguono la finalità di diffondere la conoscenza del patrimonio enogastronomico locale, dando visibilità ai prodotti agroalimentari tipici del territorio, appartenenti alla tradizione storica locale. La promozione avviene presso le scuole, in particolare, presso gli istituti agrari e gli istituti alberghieri, al fine di sensibilizzare, rispettivamente, ai prodotti agricoli tradizionali i primi, e ai piatti tipici della cucina lucana i secondi.

Linguaggi Creativi per l'apprendimento
L'azione assume come oggetto e strumento della formazione la sperimentazione dei linguaggi creativi nel campo della musica e teatro, del cinema, della narrativa e delle arti figurative, reinventandole attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie ed un utilizzo innovativo e creativo di materiali anche di riuso, per conseguire l'obiettivo formativo della creatività e dell'innovazione nell'apprendimento.
Queste le iniziative previste:

1) Corti di Memoria
L'intervento intende offrire agli studenti la possibilità di riflettere, confrontarsi ed esprimersi su alcune problematiche riguardanti la memoria storica, l'accoglienza, l'integrazione e la partecipazione nel rispetto delle differenti culture, utilizzando gli strumenti e i linguaggi espressivi dell'arte contemporanea.
Si intende così coinvolgere le scuole a sostegno della cultura della memoria, attraverso l'intreccio di linguaggi tradizionali (convegnistica) con linguaggi contemporanei (clip, video interviste, corti, etc.), con focus sul tema della migrazione e dell'accettazione/integrazione dell'altro, al di là dell'etnia, della religione, del colore della pelle, attraverso un iter che va dalla giornata della memoria alla giornata del migrante.
Obiettivo dell'intervento è quello di realizzare espressioni e contenuti creativi sul tema della memoria e realizzare un video da proiettare al Maratea Film Festival.
L'intervento prevede il coinvolgimento di alcune scuole come partner dell'iniziativa. Per lo svolgimento dell'attività laboratoriale, l'istituzione scolastica interessata, farà riferimento a un gruppo classe da individuare, mentre Apof-il svolgerà una funzione di assistenza alla programmazione ed alla realizzazione delle iniziative, avvalendosi di consulenti esterni.

2) Ragazzi all'OPERA!
Ragazzi all'OPERA! si propone come format di didattica musicale per gli studenti delle scuole medie secondarie finalizzato all'avvicinamento dei giovani alla cultura e al linguaggio della grande musica ed in particolare dell'opera lirica. L'educazione al linguaggio della musica quale veicolo capace di facilitare l'espressione di idee ed emozioni e di favorire la crescita e la socializzazione. Non ultima finalità del progetto è quella di formare le nuove generazioni come pubblico competente e profondamente partecipativo e di rendere i giovani protagonisti della loro vita intellettuale e culturale.
I temi possibili sono, a titolo esemplificativo: Francesco Stabile, al quale è dedicato il teatro principale della città di Potenza; Gesualdo da Venosa, del quale ricorre il 400° anniversario della morte; Giuseppe Verdi, in occasione del  bicentenario della nascita.

3) Strumenti di Cittadinanza
La logica che ispira gli interventi è quella di offrire alle scuole, ai docenti, agli allievi e alle loro famiglie una serie di servizi specializzati a supporto dell'azione che quotidianamente già compie ogni istituzione scolastica, allo scopo di rafforzarne l'impatto in termini di opportunità create, di coesione sociale e civile, di competenze  e di saperi.
- Orientamento alla transizione
L'intervento di orientamento si articola in tre tipologie di attività, ovvero:
1) Orientamento in entrata verso il sistema di istruzione della scuola secondaria di II grado: le attività concernono lo sviluppo di azioni ed interventi di orientamento nella scuola secondaria di I grado finalizzati alla scelta dei percorsi di studio e di formazione successivi alla III Media;
2) Orientamento in uscita dalla scuola secondaria di II grado. Orientamento alle professioni ed all'istruzione superiore: l’azione che si intende realizzare è inerente allo sviluppo di interventi di orientamento nelle classi finali (IV e V) degli Istituti di Scuola Secondaria di II grado, finalizzati alla individuazione ed alla scelta di percorsi che riguardano l’intrapresa di specifiche professioni o l’istruzione superiore relativamente a: istruzione universitaria; alta formazione artistica e musicale; formazione tecnica superiore;
3) Orientamento in uscita dalla scuola secondaria di II grado. Orientamento al lavoro: il progetto si basa sulla realizzazione di interventi di orientamento negli Istituti di scuola secondaria di II grado, verso gli studenti degli ultimi anni di corso che si accingono a completare il ciclo di studio  e si dimostrano interessati a  individuare e definire percorsi che portano all’intrapresa del lavoro.

– Legalità come narrazione collettiva
L'intervento formativo è di tipo laboratoriale con metodologie di action learning (ricerca azione). Gli interventi realizzati presso le istituzioni scolastiche che ne faranno richiesta  hanno lo scopo di rendere visibile, partendo dall’esperienza e dalla riflessione degli studenti, il confine tra legalità ed illegalità, offrendo modelli di comportamento fondati sui principi della convivenza civile e sul rispetto delle regole. Sono previsti incontri con esperti, testimoni portatori di esperienze specifiche, magistrati, forze dell’ordine, figure istituzionali, ragazzi dei centri di prima accoglienza e degli Istituti penali minorili.
- Certificazione delle competenze linguistiche. Lingua Inglese
L'intervento formativo è finalizzato all'acquisizione di competenze linguistiche certificate ed è rivolto a studenti della scuola secondaria di I e II grado, oltre che ai docenti. La durata di ciascun intervento varia da un minimo di 30 ore ad un massimo di 60 ore per gruppo classe (min.8 allievi - max 12 allievi) comprensive di colloqui individuali, test di ingresso, intervento didattico ed esame di certificazione finale. I formatori impegnati sono un docente di lingua inglese e un esperto madrelingua con esperienza nella preparazione alla certificazione Trinity per ciascun gruppo classe.
- Certificazione delle competenze informatiche
L'intervento formativo è finalizzato all'acquisizione di competenze informatiche certificate ed è rivolto a studenti della scuola secondaria di I e II grado, oltre che ai docenti. Esso è finalizzato all’acquisizione dei livelli di competenza informatica per il conseguimento della Patente Europea del Computer (ECDL).
– FormAbili. Percorsi di autonomia
L'intervento è finalizzato all'integrazione di studenti con disabilità che frequentano gli istituti superiori della Provincia di Potenza. I percorsi di autonomia mirano al potenziamento delle autonomie personali nei processi di conoscenza, di operatività e di relazione sociale, purché interconnessi  con le attività educative individualizzate. I percorsi si sostanziano in laboratori formativi, da diversificare ed individualizzare a seconda delle disabilità che si presentano, tesi a sviluppare nello studente apprendimento, autonomia, manualità e conoscenza.

BAS 05






Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio