Aree Programma: De Filippo presiede riunione operativa

punti apici 01/03/2012
ore 19:05

“La Regione Basilicata ha avviato un nuovo modello di governance che, oltre a ridurre i costi della politica, avvicina la periferia al centro”

punti
AGR

AGRIl presidente della Regione, Vito De Filippo, ha presieduto questa mattina a Potenza una riunione con i presidenti delle sette Aree Programma, i sindaci dei Comuni capofila e alcuni rappresentanti delle Conferenze dei sindaci chiamati a sostituire, nella gestione operativa, le disciolte 14 Comunità Montane. Hanno partecipato ai lavori anche il direttore generale della Presidenza, Angelo Nardozza, il direttore generale del Dipartimento Ambiente Donato Viggiano e il dirigente dell’Ufficio Autonomie Locali, Pasquale Monea.
Il principale tema affrontato è stato quello legato al trasferimento ai Comuni capofila delle 284 unità lavorative delle ex CM, alle quali, dopo l’azzeramento dei trasferimenti statali, la Regione sta garantendo, con propri fondi, il pagamento degli emolumenti mensili.
In assenza di una specifica normativa nazionale cui fare riferimento, la Regione Basilicata – come si sa – è stata tra le prime a legiferare in Italia, avendo l’unico obiettivo, peraltro riuscito a seguito di un serrato confronto in sede di Ministero della Funzione Pubblica, di tutelare, da un lato, i lavoratori e di garantire, dall’altro, la prosecuzione di tutte le attività che facevano capo alle disciolte Comunità Montane, a partire dalla forestazione.
Nelle prossime settimane, i 284 dipendenti delle ex CM, entrati a far parte di un ruolo speciale soprannumerario della Regione, saranno comandati presso i nuovi uffici municipali, coniugando i nuovi impegni amministrativi con il compito di assistere nel loro lavoro i commissari liquidatori dei disciolti enti.
“Con le Aree Programma – ha ricordato il presidente De Filippo – la Regione Basilicata ha avviato un nuovo modello di governance che, oltre a ridurre i costi della politica, avvicina la periferia al centro, dando voce al protagonismo dei territori, creando una relazione più virtuosa e proficua tra i poteri decisionali”.

BAS 05


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio