Genovesi(Cgil):Regione vari piano occupazione per giovani e donne

punti apici 10/01/2012
ore 18:12
punti
BAS

BAS“Con la conferenza di inizio anno la Giunta regionale fa un primo bilancio di quanto fatto nel 2011 ed oggettivamente diverse iniziative indicano che si sta andando nella direzione giusta, ma diversi sono i problemi aperti e omessi dal Presidente, molto rimane da fare: piccole e grandi cose”. Così dichiara in una nota Alessandro Genovesi, Segretario Generale della CGIL Basilicata.
“In particolare sul tema del lavoro e dello sviluppo il “Patto di Sistema - Obiettivo 2012” non deve essere considerato un totem ma una base di partenza. In questo senso abbiamo gia' evidenziato i limiti delle misure concrete messe finora in campo per attuarlo. Misure che necessitano, a nostro parere, di più dialogo sindacale e soprattutto di più coraggio, in particolare per quanto riguarda la lotta al lavoro nero, una maggiore selettività degli investimenti contro i troppi imprenditori improvvisati che prendono i soldi e scappano e di un sistema di politiche attive che creino lavoro stabile e duraturo.
Probabilmente, anzi, la drammaticità della crisi e l’aumento spaventoso della povertà nella nostra Regione necessiterebbero di una implementazione del Patto stesso con il varo di un vero e proprio Piano straordinario per l’occupazione di giovani e donne, anche agendo sulle diverse leve pubbliche per potenziare interventi ambientali, sul welfare, sull’integrazione”. “Spunti importanti sono già stati forniti dalle parti sociali – ricorda Genovesi - : dai recenti Stati Generali sull’edilizia alle proposte di riconversione industriale dei diversi distretti oggi decotti, fino ad una nuova politica di sviluppo dei circuiti formativi e scolastici nel territorio. Tema quest’ultimo su cui invece Regione e Provincie sono in gran parte sordi.
E poi ci sono le urgenze: a partire da come la Regione intende mantenere gli impegni assunti per dare maggiori garanzie ai lavoratori forestali fino ad un accordo per gli ammortizzatori in deroga per il 2012”.“Su quest’ultimo punto (accordo per gli ammortizzatori in deroga per il 2012), urgentissimo, forse qualcuno in Regione ha dimenticato che insieme agli amici di Cisl e Uil si è richiesto, prima di Natale, un incontro all’assessore per risolvere qualche problemino sul passato e per cominciare a discutere – magari, per una volta, nei tempi giusti – di cassa in deroga e mobilità in deroga per il 2012. Purtroppo aspettiamo ancora una risposta e una convocazione, con la Basilicata che è rimasta tra le poche regioni che ancora non hanno siglato l’accordo con le parti sociali per quest’anno”.
“Ci auguriamo – conclude Genovesi - che tra gli auspici per il nuovo anno da parte della Giunta vi sia anche quello di una maggiore attenzione al confronto sindacale e ai problemi di migliaia di lavoratori, disoccupati e pensionati che non ce la fanno più ad andare avanti e che vorrebbero risposte precise, veloci e concrete”.

BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio