Provincia Potenza: approvato il Salvaprecari scuola

punti apici 30/12/2011
ore 11:37
punti
BAS

BAS

La Giunta provinciale di Potenza ha dato il via libera all’Avviso Pubblico di Cittadinanza Scolastica per il Potenziamento delle Competenze Chiave, che sarà pubblicato entro la prima settimana di gennaio, in applicazione dell’Intesa Interistituzionale sottoscritta nell’agosto 2011 tra Regione Basilicata e le Province di Potenza e Matera, per la promozione dell’orientamento, dell’istruzione e formazione professionale e delle politiche attive del lavoro per il periodo 2011 – 2013.

L’avviso, frutto di una cooperazione con la Regione nell'ambito di uno specifico tavolo tecnico, a cui hanno partecipato l'Ufficio scolastico regionale e le rappresentanze del mondo della scuola, è rivolto agli Istituti Statali di Istruzione delle scuole secondarie di I e II grado ed intende potenziare l’offerta formativa (a vantaggio degli alunni e delle rispettive famiglie), oltre che rispondere al bisogno lavorativo del personale scolastico precario (docenti e ATA) delle scuole della Provincia.
Attraverso la preliminare rilevazione dei fabbisogni formativi espressi dalle scuole, la Provincia sosterrà, con l’assistenza della sua agenzia in house Apofil, l’attivazione di percorsi per il potenziamento delle competenze chiave (italiano, lingue straniere e matematica), per il sostegno ad attività a supporto dell’integrazione degli alunni con disabilità, per la formazione alla creatività ed all’innovazione degli alunni delle scuole medie superiori. L’avviso presenta innovazioni molto importanti rispetto al passato, sia in relazione all’iter scelto, analisi del fabbisogno, che in relazione alla tipologia di contratto adottato, tempo determinato.

Infatti, la scelta di assegnare le attività a seguito della rilevazione dei fabbisogni rilevati ed in base alla popolazione scolastica degli istituti, invece che attraverso la valutazione di progetti, consente di velocizzare le procedure di assegnazione e, quindi, di avviare le attività in anticipo rispetto al passato. Anche la scelta di contrattualizzare il personale precario della scuola, ossia quel personale che si è visto rinnovare l’incarico per l’anno scolastico 2011-2012, attraverso contratti a tempo determinato rappresenta un’innovazione in grado di assicurare più diritti al personale incaricato, oltre che maggiore qualità alla didattica. In grande sintesi, l’azione, nella sua totalità prevede servizi formativi per un totale di 14.000 ore di docenza e di 10.000 ore di assistenza amministrativa; prevede il coinvolgimento di 63 Istituti superiori di I grado, 38 Istituti superiori di II grado, nonché di circa 450 unità di personale (tra docenti e ATA) e circa 7.000 alunni.
“Quello approvato – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza- è l’ultimo di una serie di strumenti programmatici definiti dalla Provincia di Potenza in materia di istruzione, in applicazione dell’Intesa Interistituzionale sottoscritta nell’agosto 2011 tra Regione Basilicata, Provincia di Potenza e Provincia di Matera, per la promozione dell’orientamento, dell’istruzione e formazione professionale e delle politiche attive del lavoro per il periodo 2011 – 2013. In tale quadro pochi giorni fa è stato approvato il Piano di dimensionamento scolastico che contiene importanti scelte all'interno di una nuova strategia di offerta formativa, per garantire più opportunità, più stabilità e più sostenibilità e che, con una scelta di grande responsabilità e coesione, opera per dimensionare gli istituti scolastici nei comuni più grandi, con l’intento di tutelare i territori più fragili e marginali. Nel mese di novembre 2011, la Giunta Provinciale ha approvato, inoltre, l’adozione del Sistema di Offerta Sussidiaria Integrativa degli Istituti professionali di Stato, che consentirà agli studenti iscritti ai percorsi quinquennali degli Istituti Professionali, di conseguire al termine del terzo anno, anche la qualifica professionale, individuata tra 22 figure professionali proposte dall’accordo Stato / Regioni e scelte dagli Istituti professionali in base a criteri quali: domanda formativa manifestata dall’utenza e dal territorio, congruità con l’offerta formativa dell’istituto, capacità di rispondenza ai fabbisogni del mercato del lavoro locale. Il sistema definito di I. e F.P. ossia di integrazione fra l’Istruzione e la Formazione Professionale, rappresenta una modello avanzato di collaborazione tra istituti professionali ed Agenzia in house Apofil. La Provincia, con il sistema I.eF.P. erogherà, nell’anno scolastico 2011-2012, 29 percorsi di formazione a favore di una platea di 724 allievi. Nel mese di settembre, infine, la Provincia ha approvato l’avvio della collaborazione tra Apofil, Agenzia per l’Orientamento e la Formazione Istruzione e Lavoro della Provincia di Potenza e le Istituzioni scolastiche, per l’erogazione delle attività di orientamento scolastico, di orientamento alle professioni e all’istruzione superiore, di orientamento al lavoro. Ad oggi hanno manifestato interesse a usufruire al servizio di orientamento diversi Istituti Scolastici, su tutto il territorio provinciale, per un totale di circa 1.200 studenti”.

“Si sta procedendo – ha aggiunto l'assessore alla Pubblica Istruzione Rosaria Vicino ad una vera e propria riorganizzazione e innovazione della filiera dell'istruzione e della formazione, con scelte di lungo respiro che tengano conto, come fatto dal Piano di dimensionamento, delle vocazioni territoriali, delle principali traiettorie di sviluppo e dell'esigenza di garantire stabilità all'intero sistema”.

“La scelta della Provincia – ha concluso l'assessore alla Formazione Vitantonio Rossi - di sostenere i servizi di orientamento di Apofil presso gli Istituti Scolastici conferma la volontà di rendere l’Agenzia Provinciale sempre più funzionale e sinergica l’azione di Apofil in materia di istruzione, rafforzando così le esperienze di successo che negli anni hanno consentito all’Agenzia di affermare la strategicità della sua azione”.

 BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio