Municipi partecipati: 38 Comuni aderiscono a progetto Anci-Csv

punti apici 02/12/2011
ore 12:53
punti
BAS

BASSono 38 i Comuni della Basilicata che a partire da domani daranno vita ai Municipi Partecipati, iniziativa che rientra nelle celebrazioni del 2011 Anno europeo delle attività del volontariato che promuovono la cittadinanza attiva.
Il progetto, promosso dal Csv Basilicata e dall’Anci Basilicata, in collaborazione con la Regione Basilicata, il Comitato di gestione del Fondo speciale per il volontariato di Basilicata (Co.Ge.) e l’Assemblea regionale del volontariato di Basilicata prevede, in ogni Comune della Basilicata, la sperimentazione di percorsi di democrazia partecipativa, con il coinvolgimento di cittadini, amministratori locali e Organizzazioni di Volontariato. L’iniziativa ha visto nella prima fase, che si è sviluppata nei mesi scorsi, attività formative/informative finalizzate a favorire, tra i destinatari, la conoscenza e la condivisione di obiettivi, modalità e strumenti necessari allo sviluppo dei processi della democrazia partecipativa. Previste ora attività promozionali finalizzate a favorire la massima partecipazione della cittadinanza e a divulgare i risultati delle sperimentazioni avviate nonchè attività di supporto finalizzate allo sviluppo dei processi attivati.
Domani, in contemporanea presso le amministrazioni locali che hanno aderito al progetto, le porte dei municipi (solitamente chiuse di sabato) verranno aperte per consentire alle organizzazioni di volontariato dei territori di riferimento, ai cittadini residenti e agli stessi amministratori locali di sperimentare, per un giorno, attraverso metodologie e strumenti appositamente approntati, il municipio partecipato.
Il Presidente Anci Basilicata, Vito Santarsiero, nel presentare l’iniziativa, ha sottolineato “il carattere fortemente innovativo del progetto che consentirà di poter favorire, rafforzare e sostenere i processi amministrativi che, quanto più vengono condivisi, tanto più sono vicini alla soluzione dei problemi delle comunità.La partecipazione è fondamentale per tutte le Istituzioni –ha aggiunto- ma non è una procedura. Essa è legata invece al protagonismo e alle sensibilità specifiche da mettere in campo. Anche per questo motivo l’azione posta in essere dal volontariato diventa determinante. I 38 comuni che hanno aderito –ha detto- sono un segnale importante ma rappresentano un punto di partenza che va rafforzato. L’auspicio è che iniziative come queste rinsaldino quel filo diretto che corre tra i Comuni e i cittadini, filo diretto che vede sempre più i municipi individuati come autentico front office e punto di riferimento in ogni ambito”.
Nel corso della presentazione dell’iniziativa sono intervenuti il Presidente del CSV Basilicata, Genesio De Stefano che ha sottolineato la grande partecipazione delle associazioni di volontariato al progetto; l’assessore alla partecipazione del Comune di Potenza Emiddio Fiore che ha evidenziato il ruolo fondamentale dei comitati di quartiere, il consigliere Fernando Picerno che ha parlato di progetto di grande rilievo e Lella Ferro vice presidente del Comitato di Gestione Fondo Speciale Volontariato della Basilicata per la quale è fondamentale in questo particolare momento sperimentare percorsi che garantiscono a tutti i cittadini il diritto di partecipazione alle scelte degli amministratori locali.

BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio