Aniem-Confapi su dissequestro della Pista Mattei

punti apici 13/09/2011
ore 18:03
punti
BAS

BAS

I timori che la Pista Mattei diventasse l’ennesima opera incompiuta del nostro territorio sembrano essere fugati. Michele Molinari, presidente di ANIEM-CONFAPI Matera, esprime soddisfazione per il dissequestro del cantiere della Pista Mattei, che avvicina la ripresa dei lavori per l’adeguamento dell’aviosuperficie.
“Il dissequestro del cantiere – commenta Molinari – è importante per almeno due ordini di motivi. Esso consentirà di riprendere i lavori, rimettendo in moto un interessante circuito economico dato l’importo degli stessi e le subforniture previste. In un periodo in cui l’edilizia è praticamente ferma per carenza di lavori e le imprese sono in affanno per riscuotere i crediti verso la pubblica amministrazione, la riapertura di un cantiere di questa dimensione è una buona notizia per il comparto”.
“Il secondo motivo di soddisfazione – precisa il presidente di ANIEM-CONFAPI Matera – sta nell’importanza strategica dell’infrastruttura aeroportuale, che può aiutare lo sviluppo economico locale grazie alla sua posizione baricentrica ad una pluralità di interessi economici, sia del Metapontino che delle aree interne”.
Il riferimento ovviamente è, in primo luogo, al turismo e al settore agroalimentare, ma la speranza mai sopita di reindustrializzare un giorno la Valbasento strizza l‘occhio alla Pista Mattei.
“Occorre tuttavia – conclude Molinari – accelerare le operazioni di caratterizzazione dell’area di cantiere, da parte dell’Arpab, così da consentire una rapida ripresa dei lavori. Il dissequestro dipendeva dalla magistratura, la caratterizzazione dall’Agenzia regionale e dalla Regione stessa, in mezzo ci sono le imprese e un’economia che attende il rilancio”.
bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio