Latronico (Pdl) su royalties petrolio

punti apici 11/07/2011
ore 08:59
punti
BAS

BAS“L'incremento del tre per cento delle royalties petrolifere a favore dei lucani portandole dal 7 al 10 per cento, rappresenta un importante traguardo che va apprezzato per la sua consistenza e per il principio che sancisce”. Lo ha dichiarato il senatore del Pdl, Cosimo Latronico, che oggi pomeriggio alle 17 e 30, presso il Park hotel di Potenza, parteciperà all’incontro promosso dal Coordinamento regionale del Popolo della Liberta' della Basilicata sul ''Bonus benzina: una realtà per tutti i lucani''. “I lucani, tutti i lucani, hanno il diritto di partecipare ai benefici che lo sfruttamento delle risorse minerarie determinano per il fabbisogno energetico dell'intero Paese. L'aver stabilito con la legge sviluppo del 2009 che una quota aggiuntiva di royalties, appunto il 3 per cento, dovesse essere pagata dalle compagnie petrolifere per finanziare un fondo regionale (pari a 33 milioni di euro per il 2009 e a 43 milioni per il 2010) per la riduzione del prezzo dei carburanti, come avviene per le aree di frontiera del Paese, rappresenta un giusto risarcimento che andrebbe apprezzato. Che poi si tratti di un incentivo permanente legato alla durata delle estrazioni, dovrebbe indurre i più critici a riconsiderare i propri giudizi. Naturalmente è un primo obiettivo promesso e raggiunto con l'iniziativa del governo Berlusconi e dei parlamentari del Pdl; a cui sta seguendo l'impegno, che sta sviluppando il sottosegretario Guido Viceconte, per la sottoscrizione di una nuova intesa con la Regione per realizzare nuovi impegni sul fronte del potenziamento infrastrutturale e produttivo della Basilicata. La stipula del nuovo accordo deve rispondere alle aspettative di sviluppo dei lucani ed anche alle loro giuste preoccupazioni che le attività estrattive avvengano in condizioni di sicurezza per l'ambiente e per il territorio applicando metodiche avanzate sul versante della tutela ambientale. L'adesione popolare alla card distribuita dagli uffici di Poste italiane da parte dei lucani è la conferma della bontà dell'intuizione legislativa e sostiene il prosieguo dell'impegno parlamentare e governativo, per dare sempre più consistenza alle ricadute che le risorse minerarie ed il loro sfruttamento devono rappresentare per l'intero territorio lucano”.
bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio