Policoro, Ferrara: “No ai profughi nel Metapontino”

punti apici 30/03/2011
ore 14:07
punti
BAS

BASIl possibile arrivo di cittadini libici nella piana del Metapontino trova contrario il consigliere comunale di maggioranza della città di Policoro, Giuseppe Ferrara (Casa dei moderati): “Non ho nessun pregiudizio nei loro confronti –osserva-. La mia considerazione nasce però da un semplice ragionamento: la fascia jonica poggia le sue basi su due pilastri fondamentali che sono l’agricoltura e il turismo. Lo stato del settore primario dell’economia regionale sappiamo in che condizioni si trova: crisi atavica da anni ormai e le due calamità naturali degli ultimi mesi ha precipitato oltremisura la situazione. A questo punto l’unica àncora di salvataggio che ci rimane è il turismo. Negli ultimi anni il comparto ha incrementato i posti letto e di conseguenza le strutture, e questo è già un buon risultato. Se non vogliamo bruciare tutti i passi in avanti fatti finora in pochi giorni cerchiamo di prevenire fenomeni che si potrebbero ritorcere contro “marchiando” la nostra area come zona di serie B. Questo non significa che la Lucania non debba fare la propria parte nell’accoglienza di profughi e richiedenti asilo politico. Noi siamo storicamente terra di accoglienza e non ci vogliamo sottrarre ad un nostro dovere e caratteristica alta e nobile della nostra terra, e per questo credo che l’idea lanciata dagli imprenditori del turismo di accogliere questa povera gente nell’entroterra dove ci sono strutture vuote, anche di proprietà pubblica, sia la soluzione più logica e nell’interesse di tutti in questo momento in cui l’estate è alle porte. Vorrei inoltre ricordare che Policoro ospitò senza grossi problemi nell’autunno del 2008 profughi africani in un momento di bassa stagione dimostrando così di essere città solidale, ora però non è il momento giusto”. (G.E.)

BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio