Melfi, al via ciclo "lezioni nittiane"

punti apici 28/01/2011
ore 09:45
punti
BAS

BASSi apre sabato 29 gennaio a Melfi, presso il Centro culturale Nitti, per iniziativa della Associazione “Francesco Saverio Nitti” (sodalizio tra persone, membro fondatore della Fondazione Francesco Saverio Nitti costituita insieme alle istituzioni nazionali e territoriali), il ciclo di eventi culturali e civili dedicato all’opera di Nitti in relazione all’attualità della politica e della società italiana, dal titolo “ Francesco Saverio Nitti, Pagine scelte. Ciclo di lezioni sulle opere nittiane”.  Prevede sette giornate in svolgimento fino alla fine di maggio. La prima sarà dedicata a “L’Europa senza pace” (1922), “La decadenza dell’Europa” (1923), “La tragedia dell’Europa” (1924) . Relatore Prof. Luigi Mascilli Migliorini, Università L’Orientale di Napoli.
Ogni incontro prevede due lezioni, la mattina per le scuole e il pomeriggio per la comunità sociale.
Questo sabato 29 gennaio, in occasione della lezione inaugurale tenuta dal prof. Mascilli Migliorini che presenterà la trilogia di Nitti sull'Europa, hanno assicurato la loro presenza, tra gli altri, il senatore a vita Emilio Colombo, già Presidente del Parlamento Europeo, e l’on. Gianni Pittella, attuale Vice Presidente Vicario del Parlamento Europeo. Alle lezioni che si terranno in mattinata parteciperanno alcune classi degli istituti medi superiori di Potenza, Rionero oltre che della cittadina federiciana per un totale di 230
alunni per ciascuna lezione.
All’apertura della manifestazione parleranno il prof. Stefano Rolando, presidente della Fondazione Francesco Saverio Nitti e l’ing. Alfonso Ernesto Navazio, nella sua qualità di vice-presidente della Associazione Francesco Saverio Nitti.
“Nel nome di Nitti sta emergendo un quadro di iniziative – ha detto il prof. Stefano Rolando presentando il programma– che vuole avere contemporaneamente lo sguardo indietro e lo sguardo avanti. Cioè cercare nella storia, nei suoi conflitti, nelle sue soluzioni alcune risposte alle ragioni di crisi e alla domanda di sviluppo che il presente – nel Mezzogiorno, in Italia, nel mondo – pone alla responsabilità di tutti, cittadini e classi dirigenti. Il programma attivato dalla Associazione Nitti con le lezioni nittiane è uno straordinario quadro di sintesi di temi che per metà riflettono condizioni di crisi e per metà cultura delle soluzioni. Dall’Europa al Mezzogiorno, dalle condizioni del lavoro a quelle della burocrazia, dall’economia alla legalità, dalle garanzie della pace alla qualità della democrazia”.
bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio