Piano da 73 milioni per innovazione tecnologica ospedali

punti apici 27/01/2011
ore 17:33

Risultati positivi dal confronto Regione-Ministero per ottenere l’ok di Roma al finanziamento. Entro marzo fine della programmazione e via alle attività. De Filippo: “Premiata la credibilità che abbiamo conquistato”

punti
AGR

AGRUna dotazione di 73 milioni di euro per potenziare le tecnologie degli ospedali lucani, completare alcuni interventi avviati e mettere in sicurezza sotto il profilo sismico le strutture sanitarie regionali. Soldi destinati alla Basilicata a seguito delle intese definite oggi in un incontro “tecnico” che si è tenuto a Roma tra il dirigente dell’Ufficio Programmazione del Ministero della Salute, Filippo Basso e il direttore generale del Dipartimento Salute della Regione Basilicata Piero Quinto, a coronamento delle interlocuzioni politiche tra il Ministero guidato da Ferruccio Fazio e la Regione rappresentata dal Presidente De Filippo e l’assessore alla Salute Attilio Martorano.
Le somme sono quelle relative all’art.20 della legge 67 del 1988 che riguarda interventi di edilizia e di ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico. Nell’incontro al Ministero, oggi, è stato definito l’iter per mettere a punto la programmazione degli interventi da attuare in Basilicata, per un importo totale di circa 73 milioni di euro. La programmazione, secondo quanto pianificato, dovrebbe essere ultimata entro il prossimo mese di marzo lasciando poi il campo alla fase esecutiva degli interventi.
Le azioni delineate interessano tutte le aree della Regione e le principali strutture sanitarie, con la realizzazione di interventi che si pongono già in sintonia con le linee guida che hanno ispirato il nuovo “Piano della Salute” proposto dalla Giunta e ora all’esame del Consiglio.
“Si tratta di un passaggio importante – ha commentato l’assessore Martorano – che ci consegnerà le risorse necessarie per rendere ancor più avanzato il sistema sanitario della Basilicata e aiuterà a caratterizzare le diverse strutture per il ruolo specifico individuato dalla nuova pianificazione”.
“L’opera di pianificazione messa in atto dalla Regione e la credibilità che ha acquisito anche a livello nazionale con una politica di rigore e programmazione – ha commentato il presidente De Filippo – ci consente di avere a disposizione risorse importanti in un momento di forte contrazione degli investimenti pubblici. Una dimostrazione di come il lavoro non sempre facile che ci ha consentito di attestarci come ‘Basilicata virtuosa’ si traduce in un valore concreto per la regione ed i lucani”.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio