Fiat: Nardiello (Pdci-Fds), conflitto sociale non archiviato

punti apici 15/01/2011
ore 11:14
punti
BAS

BAS
“I colletti bianchi hanno salvato Marchionne perché senza gli impiegati, dove il “si” è prevalso per 401 voti, tra gli operai il giudizio favorevole all'intesa ha superato il “no” di appena 9 schede. Ma la volontà degli operai, a Mirafiori come a Melfi, per affermare prima di tutto i diritti, non è stata certamente sconfitta e anzi con essa bisognerà fare i conti”. E’ il commento di Giacomo Nardiello (Pdci-FdS) per il quale “i sindacati che hanno firmato l’accordo prima a Pomigliano e poi a Mirafiori farebbero bene a non cantare vittoria e ad interrogarsi severamente sulle ragioni del forte dissenso operaio. Quanto al fatto che il governo non abbia stoppato un referendum illegittimo, perché anticostituzionale nella sostanza, dimostra la sua natura classista. Siamo ad un bivio della nostra civiltà. Opporsi al modello Marchionne non è solo un dovere civile ma un'esigenza democratica. Per questo – continua Nardiello – la questione è tutt’altro che archiviata con il voto a Mirafiori. Il conflitto sociale non si può archiviare: è in gioco un nuovo modello di società, in cui la divisione classista è feroce e torna il comando e l’unilateralismo come gestione dell’impresa”.

Bas 03

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio