Lacorazza: tagli Tremonti indeboliscono futuro Basilicata

punti apici 15/12/2010
ore 16:42
punti
BAS

BAS“Ndo’ coio coio”. E' la filosofia tremontiana di tagli lineari per settori sociali e rapporto tra territorio ed abitanti. Il taglio alla Provincia di Potenza è il più alto se si tiene conto della vastità del territorio - che obbliga alla manutenzioni di 3.300 km di strade – della presenza diffusa di scuole, dei 17,5 milioni di km di percorrenze per il trasporto pubblico locale, dell'articolazione delle sedi periferiche dei centri per l'impiego, della sostituzione dello Stato in alcuni servizi per i disabili e del pluralismo dell'associazionismo culturale. Abbiamo sempre detto di voler concorrere al risanamento della finanza dell'Italia ma così il nostro Paese darà meno qualità alla vita dei cittadini e meno opportunità alle imprese”.
E' quanto ha dichiarato il Presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza a seguito della comunicazione ufficiale della riduzione dei trasferimenti per il 2011, sottolineando che “sette milioni e 200 mila euro di tagli sul bilancio della Provincia di Potenza sono un salasso che colpisce cittadini, associazioni ed imprese”.
“Ancora – ha continuato - non si ha l’esatta percezione di quanto questi tagli (nel 2012 saranno di 12 milioni di euro) incideranno sulla vita dei cittadini. Nel concreto, infatti, la contrazione delle risorse significa una minore manutenzione delle strade e delle scuole, nessuna capacità finanziaria per indebitarsi e attivare mutui, zero euro per il sociale e l’azzeramento dei fondi a sostegno di qualsiasi iniziativa culturale. Questo è il quadro realistico dei fatti che si verificheranno nel prossimo bilancio di previsione”.
“Noi – ha concluso - proveremo a resistere, a innovare e ad evitare il devastante impatto sociale per il bene dei cittadini che amministriamo ma deve essere chiara la grave responsabilità politica. Sono tra coloro che pensano che momenti difficili di tale natura vadano affrontati con il contributo di tutti quelli che possono difendere la Basilicata, ma questi tagli rappresentano certamente un grande fatto politico sul quale non si può tacere”.

BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio