Asp: 8 e 9 ottobre "UlcerDays" all'ospedale di Melfi

punti apici 06/10/2010
ore 10:53

punti
BAS

BASPorte aperte l’ 8 e il 9 ottobre all’’ Unità di Oncologia Critica Territoriale e Cure Palliative dell’ Ospedale di Melfi. .Venerdì e sabato, in occasione dell’UlcerDays, dalle 8.30 alle 13.00 all’ingresso della struttura ospedaliera sarà allestito uno Stand per fornire informazioni e nel reparto di Cure palliative saranno assicurate visite gratuite per le ulcere cutanee. L’iniziativa - spiega un comunicato dell'Asp -  si inserisce nell’ambito della manifestazione promossa a livello nazionale dall’ Associazione Italiana Ulcere Cutanee (Aiuc) in collaborazione con Associazione Spina Bifida Italia (Asbi) e con l’Asp. Con questa manifestazione l’Aiuc intende lanciare l’allarme sulla totale mancanza di una rete di centri territoriali ed ospedalieri dedicati, che siano in grado di curare le ulcere cutanee. La Terza Edizione di UlcerDays vuole innescare una seria discussione sulla cura dei pazienti affetti da ulcere cutanee, sia in assistenza ambulatoriale che domiciliare. “In mancanza di una piano sanitario nazionale, si assiste ad una differenza di trattamento nelle varie regioni italiane, con una notevole disparità soprattutto nella erogazioni dei presidi per medicazioni idonee alla cura delle ulcere cutanee. Inoltre solo in pochissime Regioni si sono realizzate reti territoriali competenti per la cura di questa patologia-sottolinea in un documento l’Aiuc - Per raggiungere questo obiettivo si è deciso di rivolgerci ai familiari di questi pazienti, che quotidianamente assistono il loro congiunti tra mille difficoltà.. “ Sono 2 milioni e mezzo i pazienti che si rivolgono al proprio medico perchè affetti da ulcere cutanee. – evidenzia Francesco Petrella, Coordinatore Nazionale di UlcerDays- Di questa enorme massa di persone non si trova traccia nell’analisi dei flussi informativi del nostro SSN. Perché non esiste nel nostro Paese una rete organica di strutture sanitarie territoriali ed ospedaliere dedicate al trattamento delle ulcere cutanee” “L’impatto sociale delle patologie ulcerative è molto alto- sottolinea Gianvito Corona, Coordinatore Regionale di UlcerDays e Direttore dell’U.O. Cure Palliative Ospedale Melfi-. Nel 60% dei casi il sostegno è assicurato da tutto il nucleo famigliare, con conseguente impoverimento dello stesso. Le spese sostenute per la cura ammontano a circa 300 Euro al mese. Il nostro SSN rimborsa solo parzialmente il costo delle medicazioni avanzate, presidi fondamentali per la cura delle ulcere cutanee”. ( G.O.)

BAS 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio