Turismo, grandi attrattori a Senise e nel Pollino

punti apici 30/09/2010
ore 12:25

Sono previsti nel “Progetto Integrato Sistema Locale di Offerta Turistica Pollino Lucano”

punti
AGR

AGRL’arrivo dei Greci in Occidente sulla scena dell’invaso di Montecotugno. Uno scivolo di montagna a Viggianello. Un percorso tra gli alberi a Terranova del Pollino. Uno skyflier a San Costantino Albanese. Sono gli attrattori del “Progetto Integrato Sistema Locale di Offerta Turistica Pollino Lucano”, previsti nell’ambito del Programma Speciale Senisese, a cui una delibera adottata dalla Giunta regionale dà il via definitivo.
Il progetto è stato elaborato dall’Apt e approvato dal Comitato di coordinamento e monitoraggio per un importo complessivo di dieci milioni di euro a valere sui fondi regionali. L’obiettivo è quello si accrescere l’attrattività del territorio, posizionandolo quale area di destinazione turistica. Si tratta, dunque, di determinare la scelta del Senisese-Pollino, finora area debole caratterizzata da flussi spontanei di visitatori e da permanenze di un giorno, come meta di viaggio.
Incrementeranno il turismo e lo sviluppo economico dell’area quattro attrattori, iniziative che per originalità e innovatività siano capaci di suscitare attenzione, interesse e curiosità, che si legano alle peculiarità del territorio.
Per il Senisese attratore sarà il racconto dell’arrivo dei Greci e dell’epopea della Magna Grecia che avrà come sfondo la grande diga di Montecotugno. Un evento con tecnologie avanzate, soprattutto sull’acqua, in grado di produrre immagini, suoni e colori sullo sbarco dei greci sul nostro territorio e il diffondersi della cultura greca sulla via dei fiumi.
Gli attrattori sul Pollino, invece, sono incentrati sulla valorizzazione del patrimonio ambientale e si richiamano a sport, avventura, natura e svago.
A Viggianello, in località Piano Ruggio, è prevista l’installazione di uno scivolo di montagna. I passeggeri si muoveranno su slitte dotate di freni sopra uno scivolo semitubolare in acciaio inossidabile e lungo un percorso di duemila metri.
Per un pubblico che ama lo sci di fondo e le passeggiate estive si proporrà, invece, a Terranova del Pollino un percorso tra gli alberi a circa sei metri di altezza e per quasi un chilometro e mezzo. Una lunga passerella, fatta di soli materiali naturali, collegherà il Rifugio Segheria alla già presente pista di sci di fondo, su un dislivello di circa 200 metri. L’intervento non solo renderà più facilmente raggiungibile la pista da sci, ma sarà anche un punto di osservazione privilegiato sul panorama dell’intera area.
A San Costantino Albanese, infine, l’attrattore è uno skyflier, pensato per le famiglie, da realizzare con una stazione di partenza e di arrivo nel campo di calcio del Comune. Si tratta di un impianto monofune che consente di vivere l’emozione di un salto nel vuoto a circa 60 metri altezza.
Il progetto “Progetto Integrato Sistema Locale di Offerta Turistica Pollino Lucano” mette insieme vari enti: Regione Basilicata, Apt e i Comuni di Senise, San Costantino Albanese, Viggianello e Terranova del Pollino. Una Cabina di regia seguirà l’andamento degli interventi. Per definire nei dettagli l’attuazione del Programma, sarà sottoscritta una convenzione, il cui schema è stato anch’esso adottato dalla Giunta regionale.
nic

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio