Provincia Mt, incontro con la Protezione Civile

punti apici 06/09/2010
ore 13:14
punti
BAS

BASTutela del territorio e prevenzione antincendio all’ordine del giorno presso la Provincia di Matera impegnata, stamani, in un incontro con il Gruppo regionale delle associazioni della Protezione civile operanti nel Materano.

Presenti al tavolo: il presidente dell’Ente di via Ridola Franco Stella e il vice presidente Giovanni Bonelli, il presidente dell’Associazione regionale di Protezione civile Giuseppe Priore, il presidente della Protezione civile Gruppo lucano della provincia di Matera Filomena Benevento e numerosi rappresentanti delle associazioni attive sul territorio.

“Il Piano provinciale di Protezione civile – ha dichiarato il vice presidente Giovanni Bonelli – prevede numerosi interventi a carico della Regione Basilicata ma che la Provincia ha necessità di programmare per dare risposte, in termini di prevenzione, a tutte le comunità. Anche se il Patto di stabilità incombe pesantemente, congelando risorse importanti, la Provincia intende sostenere le associazioni che con la loro dedizione e la quotidiana operatività assicurano e rassicurano i cittadini dal pericolo degli incendi”.

Il presidente regionale della protezione civile, Priore, ha sottolineato la necessità: “rafforzare il sistema territoriale della nostra provincia anche grazie agli investimenti che rimarranno all’interno dei territori che decideranno di attivarli. In questo modo, facendo coincidere la fonte delle risorse con la destinazione degli interventi, potremo gestire in maniera efficace e trasparente i contributi che ci saranno assegnati”.

“È innegabile – ha proseguito il presidente della Provincia, Franco Stella – come il ruolo della Protezione civile sia determinante per la sicurezza di un’area, qual è quella del Materano, contrassegnata da problemi di dissesto idrogeologico che causano, tra gli altri, eventi franosi di media e grave entità. Frane che oltre a mettere a rischio l’incolumità dei cittadini compromettano la circolazione nelle zone interne già debilitate dall’atavico gap infrastrutturale”.

“Accertata l’urgenza di intervento a sostegno della prevenzione – ha concluso il presidente Stella - ritengo necessario che tutte le istituzioni debbano affiancare e sostenere l’operato dei volontari. Noi, per quanto ci compete porteremo avanti la strada, che oggi abbiamo condiviso con tutti i presenti, di un Protocollo di intesa che definisca le modalità e i contenuti della sinergia positiva e propositiva, tra questa Amministrazione e l’Associazione regionale”.
bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio