Fai Cisl: tre mesi senza stipendio al consorzio di bonifica

punti apici 23/08/2010
ore 09:31
punti
BAS

BASLa rsa Fai Cisl del Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto ed il segretario provinciale della Fai Cisl di Matera, Vincenzo Cavallo, in un comunicato stampa esprimono “forte preoccupazione per la situazione in cui versa l’ente ed avvertono delusione e sconforto nell’apprendere che ad oggi non è ancora pervenuta presso la tesoreria dello stesso la somma promessa dalla Regione Basilicata per il pagamento degli stipendi relativi alle mensilità già maturate e non ancora corrisposte per i mesi di giugno e luglio 2010. Nell’incontro dello scorso 26 luglio tenutosi presso la sede della Regione Basilicata al fine di scongiurare lo sciopero indetto dalle organizzazioni sindacali, ci eravamo illusi che l’impegno assunto da parte dell’assessore regionale all’Agricoltura, Vilma Mazzocco e dal direttore generale del Dipartimento, Carmen Santoro, circa la corresponsione della somma di 615 mila euro destinata al pagamento degli stipendi arretrati, avesse risolto il problema. Prendiamo atto che a tutt’oggi, invece, l’impegno è stato disatteso per metà. La Fai Cisl più volte si è rivolta al presidente del Consorzio di Bonifica in questione, Angelo Carriero, al fine di avere chiarimenti in merito a tale situazione, ma senza ricevere da questi neppure udienza, questo alla faccia della collaborazione e della democrazia. Smettiamola una volta per tutte di far pesare le tante inefficienze di questa amministrazione (il cui mandato elettivo è ormai scaduto da ben tre anni) sulle spalle dei lavoratori e delle loro famiglie i cui disagi creano tensioni che, se mal governate, possono degenerare anche sotto il profilo dell’erogazione del servizio e quindi dell’ordine pubblico”.
(bas - 04)

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio