Piano paesaggistico regionale: riunito Comitato tecnico paritetico

punti apici 04/06/2020
ore 15:55
punti
AGR
L'assessore Rosa

L'assessore Rosa

AGRProsegue l’attività di redazione del Piano paesaggistico regionale. Questa mattina si è riunito il Comitato tecnico paritetico per l’elaborazione congiunta del Piano in attuazione del Protocollo di intesa sottoscritto tra il Ministero dei Beni delle attività culturali e del turismo, il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Regione Basilicata.
Hanno partecipato, quali membri effettivi del Comitato, i rappresentanti della Regione Basilicata, Michele Busciolano, Anna Abate e Vincenzo Zarrillo, i rappresentanti del Mibact, Francesco Canestrini e Rocco Rosario Tramutola e del Mattm, Giorgia Coviello.
Importanti decisioni – spiega il Dipartimento Ambiente - sono state assunte in sede di comitato da parte dei rappresentanti delle parti. In particolare, sono state validati i criteri metodologici per la delimitazione e rappresentazione della Rete ecologica regionale, l’attività di ricognizione, delimitazione e rappresentazione delle aree di cui all’articolo 142 comma 1 lettera m) – zone di interesse archeologico, delle aree di cui all’articolo 142 comma 1 lettera c) – acque pubbliche e il repertorio dei beni culturali di cui all’articolo 10 comma 4 lett. f) – le ville, i parchi e i giardini che abbiano interesse artistico o storico – parchi della rimembranza.
“L’impegno politico della Giunta guidata dal presidente Bardi – ha dichiarato l’assessore Rosa – prosegue con intensità e costanza per raggiungere l’obiettivo di avere il Piano già per l’anno prossimo. Un traguardo importante che sottolinea la ferma volontà nell’avere in tempi certi uno strumento di tale rilevanza. Oggi, con la validazione delle attività svolte, si è aggiunto un importante tassello alla fase della conoscenza che rappresenta la componente indispensabile per legare nel Piano la condizione di partenza e le azioni future. Infatti, il Ppr si propone innanzitutto come contenitore e sistematizzatore dell’ampio patrimonio conoscitivo esistente”.
“Dopo l’approvazione del Documento programmatico, la validazione di queste attività – ha aggiunto Rosa – e nonostante gli impedimenti determinati dal periodo di emergenza, contiamo di proseguire con celerità con l’attività di ricognizione, delimitazione e rappresentazione dei beni culturali e paesaggistici, questo per consentire la validazione di un ulteriore step già entro fine mese convocando una ulteriore riunione del Comitato tecnico paritetico”.

  

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio