Tempa Rossa, tavoli con sindaci, sindacati, associazioni datoriali

punti apici 17/02/2020
ore 19:29
punti
AGR
Un momento dell’incontro

Un momento dell’incontro

AGRDa novembre 2019 a gennaio 2020 il personale lucano assunto al Centro oli di Tempa Rossa è passato dal 79 percento all’84 percento. Nello stesso periodo c’è stato un aumento di 79 persone assunte di cui il 42 percento residente nei comuni della concessione. Ad oggi in totale sono 387 i lavoratori di cui 326 lucani dei quali 133 residenti nei comuni della concessione.
E’ quanto è emerso nel corso del tavolo della trasparenza svoltosi nel pomeriggio nella sala Verrastro della Regione alla presenza del presidente, Vito Bardi, degli assessori Cupparo e Rosa, dei rappresentati delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, e dei comuni interessanti.
Al termine del confronto è stato chiesto a Total, rappresentata da Stefano Scisciolo, responsabile del contratto Tempa Rossa, Brigida Chiang, responsabile risorse umane Total Basilicata, e da Ambrogio Laginestra, responsabile dipartimento rapporti con il territorio, di inviare formalmente e quanto prima a tutte le parti interessate un report dettagliato sulle assunzioni, sugli appalti fatti e su quelli da fare, i tipi di contratti effettuati, la loro durata, la provenienza delle imprese e dei lavoratori.
Total si è impegnata a fornire i dati entro la fine di Febbraio, in ogni caso prima della convocazione del prossimo tavolo della trasparenza che si terrà una volta al mese per i prossimi tre mesi anche al fine di verificare se le procedure adottate rispettano i contenuti del protocollo sottoscritto dalle parti a novembre del 2019.
Subito dopo si è tenuto un altro tavolo della trasparenza a cui hanno partecipato anche i rappresentanti di Confindustria Basilicata, Confapi Matera e Confapi Potenza per confrontarsi su alcune proposte di modifica al protocollo presentate dalle rispettive associazioni datoriali. Nella stessa cricostanza Confapi Matera e Confindustria hanno reso noto che il 90 percento delle aziende sono state pagate da Tecnimont. 
Al termine dell’incontro si è deciso che Confindustria Basilicata, Confapi Matera e Confapi Potenza formalizzeranno le proposte di modifica che saranno oggetto di un successivo confronto tra le parti.


  

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio