Microcredito, le novità dei nuovi avvisi

punti apici 10/10/2019
ore 18:39
punti
AGR
.

.

AGRNell’ambito del Programmo Operativo FSE 2014-2020 la Regione Basilicata ha istituito il “Fondo Microcredito FSE 2014-2020”, affidandone la gestione alla società in house Sviluppo Basilicata; sono stati quindi emanati due Avvisi Pubblici: Microcredito A e Microcredito B.
L’Avviso Microcredito “A”, documentazione consultabile al link http://portalebandi.regione.basilicata.it/PortaleBandi/detail-bando.jsp?id=563579) è rivolto ai disoccupati residenti in Basilicata che intendono avviare una attività imprenditoriale come lavoratore autonomo (imprenditore individuale o libero professionista) o in forma societaria (snc, sas, coop, srl).
L’Avviso Microcredito “B”, documentazione consultabile al link http://portalebandi.regione.basilicata.it/PortaleBandi/detail-bando.jsp?id=563582) è rivolto alle imprese sociali e agli enti del terzo settore che intendono consolidare le proprie attività economiche ed alle persone in situazione di svantaggio che vogliono costituire imprese sociali ed enti del terzo settore (snc, sas, coop, srl, srls, associazioni e fondazioni) per lo svolgimento di un’attività economica.
In entrambi i casi sono finanziabili le iniziative da realizzare in Basilicata in quasi tutti i settori produttivi, con l’esclusione di agricoltura, lotterie, case da gioco. L’agevolazione sarà concessa sotto forma di finanziamento a tasso zero e senza garanzie, di importo fra i 5 mila e i 25 mila euro, da restituire al massimo in 72 mesi dopo il periodo di preammortamento di 12 mesi. Per la valutazione della domanda di finanziamento, che va presentata esclusivamente attraverso la procedura informatica disponibile sul sito web www.regione.basilicata.it (sezione avvisi e bandi), è previsto un colloquio. L’erogazione del finanziamento avverrà in un’unica soluzione dopo la stipula del contratto. Per informazioni occorre rivolgersi a Sviluppo Basilicata (Tel. 0971/50661 – infomicrocredito@sviluppobasilicata.it)
Rispetto alla analoga misura finanziata negli anni scorsi con il precedente Programma Operativo Fse 2007/2013, il nuovo Microcredito finanziato con il PO FSE 2014/2020 presenta alcune novità: le spese di gestione sono ammissibili fino al 50 per cento del progetto (e non fino al 40 per cento); l’IVA è una spesa ammissibile (in precedenza invece veniva finanziato solo l’imponibile); il fondo, attraverso la misura “B” è aperto al terzo settore e possono candidarsi anche le associazioni e le fondazioni; il periodo di preammortamento passa da 6 a 12 mesi; è possibile prevedere anche un piano di ammortamento a rate crescenti per la restituzione del prestito; non è previsto (a differenza del precedente bando) l’obbligo minimo di svolgimento di tre anni di attività.
Infine si precisa che con il Microcredito A possono essere finanziate solo le iniziative non ancora costituite.







Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio