Disponibili esiti AP Cores su Energia e Bioeconomia

punti apici 05/08/2019
ore 16:12
punti
BAS

BASIl Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca comunica che sono disponibili sulla piattaforma regionale (Basilicatanet) gli esiti dell’Avviso Pubblico “Progetti Complessi di Ricerca e Sviluppo. CORES” sulle aree tematiche dell’Energia e della Bioeconomia.
A fronte di una disponibilità di 12,2 Milioni di euro, a valere su risorse Fesr 2014-2020, sono stati
presentati 8 progetti per un valore di circa 38 milioni di euro.
Il bando intende accelerare l’attività di ricerca industriale (cosiddetta di ultimo miglio) per sviluppare nuovi prodotti e nuove tecnologie, prossimi al mercato, nei settori dell’Energia e della Bioeconomia. L’obiettivo è quello di spingere in Basilicata la messa in produzione e l’avvio di nuove filiere produttive, ad alto tasso di innovazione, in grado di assicurare creazione di valore e nuova occupazione.
Undici le grandi imprese che hanno presentato progetti, tra cui Enel distribuzione, Italtel, NextChem del
Gruppo Maire-Tecnimont, Total E&P, e-Geos insieme a poco meno di una trentina di piccole e medie imprese e numerosi laboratori di Università e grandi enti di ricerca.
Le proposte riguardano le tecnologie energetiche della decarbonizzazione e i processi e i prodotti della bioeconomia. Qualche esempio tra le proposte pervenute sono le Reti di trasmissione elettrica da generazione distribuita da fonti rinnovabili, gli impianti solari a concentrazione per produzione di energia e di vettori energetici, i processi di bioeconomia circolare nelle filiere ortofrutticole.
Il direttore generale Donato Viggiano afferma che “per rispettare gli obiettivi nazionali del Piano nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (P.N.I.E.C.), condivisi in burden-sharing tra le Regioni, occorrerà accelerare lo sviluppo della prossima generazione di tecnologie energetiche abilitanti alla transizione verso l’economia cosiddetta low-carbon, come pure rendere economicamente vantaggiosi i processi di bioeconomia circolare, attivando processi che innalzeranno in maniera rilevante la competitività delle nostre imprese e la creazione di nuova occupazione stabile e qualificata”
L’assessore Cupparo nell’esprimere soddisfazione per l’ampia e qualificata partecipazione all’avviso pubblico osserva che “attraverso le politiche regionali occorre dare il massimo impulso, supportando la ricerca a corto raggio, allo sviluppo di impresa e servizi in settori avanzati come quello dell’energia e della bioeconomia che presentano alti tassi di crescita annuali sia in termini occupazionali che di crescita economica”.

bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio