Rsu Regione su avviso di mobilità categoria D

punti apici 05/08/2019
ore 11:42
punti
BAS

BAS
Le Rsu della Regione Basilicata Giovanni Caggiano, Giovanni Guerriero e Donato Abate, hanno inoltrato questa mattina una comunicazione al presidente della Regione Basilicata - Vito Bardi, al presidente della delegazione trattante - Vito Marsico, al dirigente dell’ufficio Risorse Umane - Gerardo Travaglio, ai ai segretari regionali Fp Cgil – Cisl – Uil, alle Rsu e ai dipendenti regionali a riguardo dell’avviso di mobilità interdipartimentale del 26 luglio 2019 per la copertura di cinque unità lavorative di categoria D.
“In riferimento all’avviso e alla informativa inerente la relazione programmatica del Presidente Vito Bardi nella quale veniva sottolineato l’impegno alla valorizzazione professionale e meritocratica del personale dipendente della Regione Basilicata al fine di rendere efficiente la macchina amministrativa dell’ente Regione – si legge nella nota - si rappresenta quanto segue: l’avviso a parere delle scriventi RSU, sembra tendere ad una operazione premeditata di individuazione di professionalità non reperibile tra i dipendenti di ruolo in servizio presso l’ente; infatti, la carenza di personale è determinata dal fatto che la Regione Basilicata non ottempera alla predisposizione di piani di formazione cosi come previsto dai CC.CC.NN.LL. Nel disapprovare il metodo utilizzato – continua la nota - si invitano gli organi in indirizzo a volersi attivare per la predisposizione di tali piani al fine di ovviare a questo sistema che penalizza le tante professionalità interne molto spesso mortificate e non utilizzate al massimo secondo il proprio profilo professionale posseduto”.


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio