Vigilanza, Confapi su accordo cambio appalto Lotto 1

punti apici 01/08/2019
ore 09:42
punti
BAS

BASPresso la sede di Confapi Matera ieri pomeriggio è stato sottoscritto l’accordo per il cambio di appalto relativo al Lotto 1 della procedura unica di affidamento dei servizi di vigilanza presso le sedi delle Aziende Sanitarie Locali, dell’Ospedale San Carlo, dell’Irccs Crob, della Giunta e del Consiglio Regionale, dell’Arpab e dell’Ardsu. Lo rende noto Confapi Matera.
L’accordo, redatto con l’assistenza dell’Ufficio Relazioni Sindacali dell’Associazione, riveste un’importanza particolare perché coinvolge tre Istituti di vigilanza uscenti e uno subentrante, tutti aderenti a Confapi Matera, per un totale di 40 lavoratori che passeranno alle dipendenze della Società Cooperativa Vigilanza Città di Potenza, l’Istituto che si aggiudicato il Lotto 1 della gara di appalto riferito ai servizi presso i presidi di competenza dell’Azienda Sanitaria Locale del Materano, anch’esso associato a Confapi Matera.
Una parte dei lavoratori coinvolti nel passaggio – prosegue Confapi – sono ex dipendenti della Cooperativa Lazazzera, detentrice del servizio di vigilanza presso l’Ospedale e la sede ASM di Matera, che ha cessato l’attività e i cui lavoratori sono confluiti in un altro Istituto cui era stato nel frattempo affidato il servizio.
A seguito della nuova gara, quindi col cambio di appalto, Confapi rimarca che nella vicenda l’amministratore delegato di Vigilanza Città di Potenza, Nicola Pirozzi, ha dimostrato grande senso di responsabilità sociale verso i lavoratori e il territorio, perché ha riconosciuto i livelli e gli scatti di anzianità che le guardie giurate avevano in precedenza con la Lazazzera.
“A differenza di altri cambi di appalto – dichiara il direttore di Confapi Matera, Vito Gaudiano -, dove di solito è difficile individuare il personale e mantenere gli inquadramenti, in questo caso Vigilanza Città di Potenza con grande senso di responsabilità ha riconosciuto le pregresse anzianità e professionalità acquisite dai lavoratori dopo tanti anni di servizio, compresi quelli trascorsi in passato alle dipendenze della Lazazzera. In questo modo – conclude Gaudiano – l’Azienda ha fidelizzato i lavoratori, si è assicurata prestazioni di maggiore qualità e ha reso un servizio importante al territorio”.
 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio