Comune Pz: Corso Protezione civile, consegna attestati

punti apici 24/07/2019
ore 12:14
punti
BAS

BASAlla presenza del sindaco Mario Guarente, della comandante della Polizia locale Anna Bellobuono, del responsabile della unità operativa di Protezione civile Giuseppe Brindisi e del direttore del corso Carmine Lizza, nella Sala dell’Arco del Palazzo di Città, sono state consegnate le certificazioni del Corso base di formazione per volontari di Protezione civile. L’attestazione a conclusione del percorso istruttivo, realizzato nell’ambito delle fasi di aggiornamento della Pianificazione comunale di Protezione civile della Città di Potenza. Presenti anche i responsabili dell’ufficio regionale della Protezione civile, Guido Loperte e Ugo Albano, i rappresentanti della Scuola di Ingegneria della Università degli Studi della Basilicata e i presidenti e i volontari delle organizzazioni di Protezione civile, che hanno partecipato al corso di formazione. “Si persegue così, l’obiettivo di diffondere la cultura della prevenzione, grazie alle azioni poste in essere in particolare negli ultimi tempi dalla Protezione civile della Amministrazione comunale di Potenza. Dalla sottoscrizione di ben dodici convenzioni di collaborazione con le organizzazioni di Protezione civile, e altre di prossima ufficializzazione, si dà una concreta attuazione e recepimento delle recenti norme in materia di Protezione civile”, spiega la comandante Bellobuono, dirigente della Protezione civile comunale. “Il Codice della Protezione Civile, di cui al decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1, ha introdotto precisi adempimenti per le Amministrazioni comunali in materia di pianificazione di emergenza, con una specifica competenza delle associazioni di Protezione civile, che devono essere sempre più professionali e specializzate”, ancora la Bellobuono. L’attività, coordinata dal responsabile dell’unità operativa di Protezione civile e dal direttore del corso, Carmine Lizza, ha avuto la durata di venticinque ore in aula, dallo scorso febbraio al mese di giugno, con la partecipazione di volontari e tecnici, appartenenti alle organizzazioni di volontariato di Protezione civile, per poter acquisire una formazione sempre più performante in fase di emergenza. I temi oggetto di studi e approfondimento hanno riguardato: Il Sistema di Protezione civile: Il Servizio nazionale di Protezione civile; Le strutture operative nazionali; Amministrazioni componenti di protezione civile; Comitato operativo; i centri funzionali; i maggiori eventi e l’evoluzione della normativa di Protezione civile. Inoltre i riferimenti normativi di base: Decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 e s.m.i.; Il funzionamento del Dipartimento di Protezione civile; Il modello di intervento in emergenza; esempi di gestione dell’emergenza. Il sistema di Protezione civile regionale: la previsione dei rischi, pronto intervento, vulnerabilità sismica, antincendio boschivo; il modello organizzativo di protezione civile; i livelli di comando e di coordinamento. I Piani di Protezione civile comunale e la gestione delle emergenze: il metodo Augustus; il modello di intervento in emergenza; percorsi procedurali predefiniti dall’allarme all’intervento; la procedura delle attività tecniche nei COC/C.O.M.; le funzioni di supporto; le aree di emergenza; la gestione delle richieste di intervento; la gestione delle squadre di soccorso.“E’ con grande soddisfazione che possiamo dire, di aver contribuito alla composizione di quel puzzle formativo, che rappresenta di fatto il superamento di un gap culturale della prevenzione e del governo dell’emergenza che permetterà, a tutti noi impegnati nelle attività di Protezione civile, di poter agire sul proprio territorio, con maggiore consapevolezza e conoscenze degli scenari di eventuali rischi, evitando il crearsi di situazioni di pericolo, con il conseguente recupero della normalità della vita della propria comunità”, evidenzia Brindisi. Si procederà a breve al corso di formazione, con le stesse modalità, dei funzionari tecnici e amministrativi dell’Ente, in qualità di responsabili delle funzioni dei Piani di emergenza in sede di operatività del Comitato operativo comunale e del Comitato operativo misto. Il Sindaco, Mario Guarente, si è complimentato per “la qualità del corso e per l’impegno profuso sia dai formatori, sia da coloro che hanno conseguito la certificazione. L’ambito della Protezione civile riveste un’importanza fondamentale nelle pubbliche amministrazioni che, non solo in caso di calamità, sono chiamate a garantire la sicurezza delle comunità nelle quali operano quotidianamente”. Dopo la grande esercitazione dello scorso settembre 2018, che interessò l’Istituto Scolastico ‘Bonaventura – Torraca’, nel centro storico cittadino, l’Amministrazione intende programmare almeno due esercitazioni durante l’anno, interessando tutte le scuole cittadine e i maggiori contenitori urbani.La Protezione civile comunale ringrazia, per la collaborazione offerta, la Regione Basilicata e il direttore generale Liliana Santoro, i responsabili dell’ufficio regionale della Protezione civile, Guido Loperte e Ugo Albano, il prorettore Angelo Masi e i ricercatori Giuseppe Ventura e Andrea Digrisolo della Scuola di Ingegneria dell’Università degli Studi della Basilicata, il direttore del corso, Carmine Lizza, i presidenti e gli operatori delle associazioni di volontariato: Gruppo Lucano di Potenza, I Falchi della Lucania, Gruppo di Volontariato e di Protezione Civile ANPS – Aquile Cremisi, Fare Ambiente, Vola Potenza, Corpo Soccorso Emergency Basilicata, Confraternita di Misericordia di Potenza, Croce Rossa Italiana Comitato di Potenza, ANPAS – Potenza Solidale, Movimento Azzurro, Blue Sky e Dedalo, che hanno partecipato, ognuno secondo il proprio ruolo, alle attività di formazione.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio