Sindaco di Tricarico sottoscrive Manifesto “Patto per la salute"

punti apici 01/07/2019
ore 11:16
punti
BAS

BAS‘La Sanità materana: Patto per la Salute’. Questo il titolo del convegno organizzato lo scorso 29 giugno dalla Fials Matera nell’Auditorium Moscati dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
L’evento – si legge in un comunicato stampa del sindaco di Tricarico – è stato promosso per dare la possibilità a cittadini e associazioni di confrontarsi con i vertici delle Istituzioni sulle problematiche della sanità. Hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni nazionali, del Consiglio Regionale, l’Assessore alla Sanità, il Direttore generale dell’Asm, i presidenti di numerose associazioni di pazienti, i Sindaci di Tricarico, Stigliano, Pisticci, Irsina.
Il sindaco di Tricarico, Vincenzo Carbone, nel suo intervento ha denunciato le principali criticità che interessano l’Ospedale distrettuale di Tricarico, quali la carenza di personale ed i servizi legati alle persone. “Ove le prestazioni ambulatoriali sono diminuite la causa è la carenza di personale non la diminuzione della domanda” spiega Carbone. È stata richiama così l’attenzione su alcune delle problematiche a carattere di urgenza dell’ospedale quale l’approssimarsi del pensionamento dell’unica ostetrica operante nell’ambulatorio di ostetricia-ginecologia che, se non opportunamente affiancata da un’unità aggiuntiva, potrà determinare la totale interruzione del servizio erogato. E ancora, è stata richiamata l’attenzione dei vertici delle istituzioni sulla riduzione drastica e drammatica del servizio di radiologia ad un solo giorno a settimana. “Oggi occorre cogliere le maggiori sfide e opportunità che attendono l’assistenza territoriale nei prossimi anni per rispondere adeguatamente alle caratteristiche emergenti della nuova domanda di salute di una popolazione che, in Italia, nel 2020 sarà per il 25% over 65. Nei prossimi decenni il 90% delle richieste in ambito sanitario saranno dovute alla malattia cronica. Oggi la sfida più importante è adeguare le scelte di politica sanitaria a questo scenario” denuncia Carbone, il quale ha concluso valorizzando la risposta che il territorio, con la sua rete di servizi può dare a queste sfide, con i suoi punti di forza, quali la flessibilità degli interventi, la sostenibilità dei percorsi assistenziali ribattendo con fermezza come l’assistenza territoriale virtuosa rappresenta il luogo più appropriato per la gestione della cronicità e per cogliere e dare risposta ai bisogni di salute del cittadino. “Lo sviluppo di modelli di rete, di integrazione, il decollo della distrettualizzazione sono l’unica possibilità per evitare che gli ospedali del territorio diventino contenitori vuoti”.
Inoltre, con la consapevolezza delle criticità ma al tempo stesso della piena collaborazione delle istituzioni, il sindaco ha firmato il Manifesto del Patto per la salute stilato dalla FIALS. “Vorremmo scrivere, insieme, una nuova vera riforma del Sistema Sanitario Regionale”. Sarebbe una riforma scritta dai cittadini, che prevede la rivalutazione dei presidi periferici – prosegue la nota del Comune di Tricarico – creando un sistema a rete che darà il giusto riconoscimento al ruolo che le associazioni svolgono per i cittadini. Un Manifesto che sarà scritto e controfirmato dalle istituzioni come impegno concreto. Il documento, verrà consegnato attraverso il nostro segretario generale in audizione al Ministro della Salute Giulia Grillo che incontrerà sindacati e associazioni tra l’8 e il 10 Luglio 2019. Il nostro slogan del “Patto per la Salute” è una Sanità di tutti e per tutti, spiega Gianni Sciannarella, segretario generale Fials Matera.
Alle problematiche emerse durate l’incontro, sono stati chiamati a rispondere il Direttore Generale Asm, Joseph Polimeni e l’assessore regionale alla Salute e Politiche sociali, Rocco Leone. “La medicina del futuro si fa sul territorio” è quanto ha dichiarato al convegno della Fials Matera Joseph Polimeni. Sul tema della carenza del personale, l’assessore regionale Rocco Leone, interviene entrando direttamente nel merito della questione. “Facciamo più medicina di territorio, apriamo una stagione di concorsi unici regionali come segno di trasparenza”. Sui temi più generali della sanità lucana, Leone ha sottolineato che è necessario rivedere il sistema dell’emergenza-urgenza, potenziare anche i presidi ospedalieri di confine e la medicina territoriale, creando le condizioni per accrescere la mobilità attiva.
E’ con queste dichiarazioni di attenzione alla medicina del territorio e alle realtà distrettuali territoriali, con i propositi di un lavoro di riorganizzazione del Sistema Sanitario utile ad assicurare la continuità assistenziale e l’integrazione degli interventi socio sanitari, che si conclude il primo di una serie di eventi che la FIALS si propone di organizzare in futuro.
 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio