Matera, Istituto Minozzi-Festa riceve studenti emiliani

punti apici 03/05/2019
ore 10:45
punti
BAS

BAS“L’epilogo del gemellaggio “Piccoli segni grandi tracce” avverrà oggi 3 maggio, con l’arrivo a Matera degli studenti emiliani provenienti dall’istituto comprensivo “Ing. Carlo Stradi” di Maranello”. È quanto si legge in una nota dell’Istituto scolastico Minozzi-Festa di Matera.
“Questo progetto futuristico e originale, proposto dagli artisti Francesco Finotti e Danilo Ruggeri e curato da Roberto Lacarbonara, prevede l’ausilio di un braccio robotico che si muoverà all’interno della casa grotta di Vico Solitario della famiglia Annecchino, nel cuore dei Sassi di Matera: esso dipingerà i pittogrammi tipici dell’arte rupestre su un pannello fluorescente installato all’interno della stessa. "Un viaggio ideale dalla preistoria al futuro" – prosegue la nota – sarà il titolo dell’opera che il robot realizzerà e che sarà visitabile a partire dal mese di giugno. I disegni di base, da cui si partirà per giungere alla creazione finale, sono progettati dagli alunni delle scuole secondarie “Carlo Stradi” di Maranello (Modena) e Nicola Festa di Matera, uniti da un progetto didattico comune e innovativo.
Agli alunni è stato chiesto di immaginare di vivere in una casa grotta ed ideare dei pittogrammi che li rappresentassero; questi, ed altri pittogrammi tipici dell’arte rupestre materana, saranno i modelli di riferimento per la creazione, da parte del robot, di simboli, antichi e moderni, che il braccio artificiale dipingerà sulle pareti della grotta prescelta, in un’esibizione estemporanea e breve, che terminerà, per poi ripetersi, ogni venti minuti.
Si creerà, così, un connubio tra arte e tecnologia, ma anche tra realtà culturalmente vive da nord a sud, con il coinvolgimento del FabLab di Casa Corsini di Fiorano modenese, accanto al Fablab di Grassano.
Gli alunni modenesi saranno, inoltre, accolti e accompagnati nel percorso turistico dei Sassi di Matera, Capitale della Cultura europea 2019, dagli studenti, piccoli ciceroni, della scuola media “Nicola Festa”.
Referente del progetto sarà la professoressa M.Luisa Montemurro, coadiuvata dai docenti Anna Murgano, Ornella Altamura, Saverio Tarasco e dalla vice preside, Concetta Santochirico, con il coinvolgimento di tutte le classi a tempo prolungato dell’istituto materano.
La dirigente scolastica Maria Rosaria Santeramo dell’I.C. Minozzi-Festa ha sposato con grande soddisfazione questo percorso, che parte da un presupposto di fondo, imprescindibile: gli scambi culturali e i gemellaggi sono sempre occasione di confronto e di crescita reciproci.

 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio