Simonetti (Politiche migranti) su accordo Coldiretti remunerazioni

punti apici 13/02/2019
ore 16:25
punti
BAS

BAS“La remunerazione equa e garantita pluriennale dei produttori agricoli della filiera agro alimentare è un presupposto essenziale per garantire qualità del lavoro e del prodotto. Prodotti di qualità e diritti dei lavoratori per un giusto salario, previdenza e sconfitta del caporalato ad ogni livello. In questo quadro l’intesa della Coldiretti, con un grande gruppo, apre la strada ad un percorso innovativo anche praticato da associazioni come No Cap per la produzione e la vendita di prodotti di alta qualità, per la liberazione di migranti e lavoratori dal controllo delle agro-mafie e dei caporali. Lo sostiene in una nota Pietro, Simonetti, del Coordinamento Politiche Migranti della Regione Basilicata. “Si fa strada, oltre alla applicazione delle normative di prevenzione e repressioni della illegalità con il lavoro nero e delle misure per l'eliminazione dei ghetti che nel Sud riguardano 18 mila migranti - aggiunge - l'esperienza della costruzione di alleanza tra i produttori per sconfiggere la rendita parassitaria e illegale dell’agro-mafia e del caporalato. Anche la grande distribuzione, come già fatto in alcuni gruppi è chiamata a partecipare a questi percorsi per non danneggiare lavoratori, produttori e consumatori”.
 

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio