Comune Pz: Colonnine per auto elettriche, presentata iniziativa

punti apici 24/01/2019
ore 11:38
punti
BAS

BASSono stati presentati dal Sindaco Dario De Luca e da Luigi Ottaiano, responsabile mobilità elettrica Enel X Italia, i primi risultati tangibili del Protocollo sulla mobilità elettrica, siglato nel marzo scorso, che prevede installazione di 12 infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici sul territorio comunale.
Potenza è tra le prime città della Basilicata a dotarsi di una così capillare rete di infrastrutture pubbliche di ricarica. Comune ed Enel X infatti, considerano obiettivi prioritari il rispetto dell’ambiente e lo sviluppo del territorio.
Ad oggi sono state già installate 11 nuove infrastrutture in aree strategiche della città, sulla base di un’analisi accurata del territorio e dei suoi flussi di traffico realizzata con il Comune. Si tratta di colonnine “pole station” dislocate in: via Pretoria, via Vaccaro, via Del Gallitello, via Verrastro (Parcheggio Regione), via Tirreno, via Adriatico, piazza Don Bosco, via delle Medaglie Olimpiche, via dell’Ateneo Lucano, via Cavour, piazza Zara. Il sito della dodicesima è in via di definizione.
Le stazioni di ricarica Enel X sono gestite con le più avanzate tecnologie informatiche per il controllo da remoto e in grado di rispondere alle attuali e future esigenze di una mobilità urbana evoluta e sostenibile, dando la possibilità di ricaricare i veicoli in modo semplice, veloce, conveniente e sicuro.
Le infrastrutture di ricarica di Enel X sono dotate di una doppia presa, conformi agli standard italiani e internazionali, consentendo così di ricaricare tutti i veicoli elettrici presenti oggi sul mercato e quelli di nuova generazione.
Tutti i cittadini potranno usufruire delle colonnine di ricarica installate in città e nel resto d’Italia, utilizzando la App Enel X Recharge, pagando istantaneamente la ricarica effettuata, o sottoscrivendo un contratto con un qualsiasi fornitore di servizi di ricarica abilitato sull’infrastruttura di Enel X. Pochi euro per un pieno di energia in grado di muovere mezzi elettrici privi di qualsiasi tipo di emissione inquinante.
“RIngrazio Enel per aver portato questa importante innovazione a Potenza e per ever scelto di intervenire in un capoluogo di regione che vede un numero molto alto di veicoli privati pro capite, – ha dichiarato il sindaco Dario De Luca - aspetto sul quale intendiamo intervenire anche attraverso iniziative come questa. La mobilità ecosostenibile, come l’abbiamo programmata, guarda a un trasporto pubblico effettuato con mezzi sempre meno inquinanti ed efficienti, a maggio avremo a disposizione tre nuovi bus elettrici, a una capacità e volontà di spostarsi con mezzi a ‘impatto zero’, penso soprattutto alle biciclette elettriche”, all’implementazione dell’uso di auto elettriche e, l’opportunità di trovare agevolemente punti di rifornimento per questi veicoli, riteniamo possa contribuire a favorirne la diffusione”.
“Enel X - ha dichiarato Luigi Ottaiano - ha annunciato un Piano nazionale per la realizzazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, che vedrà la posa di circa 7mila infrastrutture di ricarica entro il 2020, corrispondenti a circa 14.000 punti di ricarica, per arrivare a 28mila punti di ricarica nel 2022, secondo un piano flessibile che moduleremo in funzione dell’evoluzione del mercato. Questo programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e contribuirà alla crescita del numero dei veicoli elettrici e ibridi circolanti.”.
In Basilicata hanno aderito al protocollo 13 Comuni, per complessivi 53 infrastrutture di ricarica che si distribuiranno nei comuni di Potenza, Lauria, Calvello, Guardia Perticara, Valsinni, Tito, Marsicovetere, Nova Siri, Barile, Latronico, Rapolla, San Severino Lucano, Avigliano.
Enel X considera la mobilità elettrica una significativa opportunità per lo sviluppo sostenibile nel settore dei trasporti e, per questo, ha avviato un ampio programma di ricerca e di investimenti al fine di supportarne l’affermazione e la crescita del settore. Da tempo l’azienda ha ideato un sistema di infrastrutture intelligenti per la ricarica di veicoli elettrici composta da diversi modelli, guidati con le più avanzate tecnologie informatiche per il controllo e la gestione da remoto, in grado di rispondere alle attuali e future esigenze di una mobilità urbana evoluta e sostenibile. Il portafoglio prevede soluzioni sia per le ricariche domestiche a bassa potenza (JuiceBox), che per le ricariche su suolo pubblico a potenza crescente: JuicePole fino a 22 kW, JuicePump fino a 50 kW in corrente continua e le prossime stazioni ad alta potenza, fino a 350 kW in corrente continua, che nelle auto idonee consentiranno un pieno in pochi minuti.
Per la realizzazione del Piano nazionale, Enel X sta procedendo con l’attuazione di accordi con Comuni, Regioni, istituzioni e operatori commerciali per la posa delle infrastrutture di ricarica in aree pubbliche o private accessibili al pubblico.
Ad oggi quasi 800 comuni hanno siglato un protocollo di intesa con Enel X per l’installazione di infrastrutture di ricarica.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio