Brescia su centrosinistra: ritrovare ragioni per stare insieme

punti apici 21/01/2019
ore 10:28
punti
BAS

BAS Riceviamo e pubblichiamo la seguente dichiarazione di Giuseppe Brescia, già parlamentare e sindaco di Melfi:
"Siamo ancora in tempo, fermiamo chi vuole sfasciare il centrosinistra lucano. Mai come in questo momento serve unità, programma condiviso, correzione di errori commessi, metodo di governo trasparente, scelta di un candidato Presidente voluto da tutti, nel quale tutti possano politicamente riconoscersi, serve un Presidente non imposto da qualcuno. Abbiamo bisogno di rinnovamento, ma non di improvvisazioni.
Matera Basilicata 2019 insegna che ci vuole Cultura, la cultura che unisce, la cultura della solidarietà dei popoli e delle nazioni.
Serve: cultura, competenze, sacrificio, lavoro, autorevolezza politica ed istituzionale, condivisione, coinvolgimento, unità regionale, esperienza, spirito e senso di servizio verso la Regione e i suoi cittadini e fiducia di questi verso chi li deve rappresentare.
Tutto ciò è ancora possibile se a prevalere sono la saggezza politica, il buonsenso, il disinteresse personale; tutto il contrario di inutili, improduttive, fallimentari prove di forza di singoli o di gruppi.
Le elezioni suppletive di domenica 20 gennaio in Sardegna, con la vittoria del candidato del centrosinistra unito, dimostrano che è possibile ricreare fiducia negli elettori del campo progressista.Qualcuno dirà che l'affluenza al voto è stata bassissima.E' vero ed è preoccupante. Ma è altrettanto vero che dopo solo sette mesi, e prima delle elezioni regionali sarde che vedranno unito tutto il centrosinistra, gli elettori di Cagliari e comuni limitrofi hanno dimostrato, anche con l'astensione, la profonda delusione verso il governo nazionalpopulista dei 5 Stelle e Lega.
Si possono sbandierare tutti i sondaggi che si vogliono, si può, da parte di alcuni ministri, indossare abusivamente e illegittimamente le divise delle forze dell'ordine, ma quando il cittadino nel segreto dell'urna è chiamato ad esprimere il giudizio su quanto fatto e quanto visto, dice NO e sfiducia i 5 Stelle e quel Salvini di destra che tenta di conquistare voti e consensi di pancia in nome del razzismo, dell'odio e della paura.
Di qui il mio ennesimo appello al PD e a tutto il centrosinistra:
Risorgi Centrosinistra lucano, non dividerti, danneggiando la Basilicata. Riconosci e correggi errori pur commessi, riprendi il cammino dell'unità e della partecipazione delle comunità locali, lasciati guidare dalla pazienza dei saggi e dei costruttori di un nuovo futuro, non lasciare che la nostra Regione si avvii verso il declino che sta vivendo l'Italia, mettendo a grave rischio i principi di democrazia e solidarietà sanciti dalla Costituzione Italiana.
Tutti facciano un passo indietro, per fare INSIEME un salto in avanti per ricreare un nuovo clima di fiducia nel popolo lucano".

Bas 05

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio