CallMat Matera, Ugl e Ugl Tlc su incontro aziendale

punti apici 14/01/2019
ore 18:05
punti
BAS

BAS“Nella sede della CallMat di Matera si è tenuto un incontro in videoconferenza tra la RSU aziendale e la dirigenza nella persona di Arianna Cancellieri. Erano presenti le RSU UGL, Cosimina Saracino e Francesco Stigliano”. Lo si apprende da una nota della segreteria provinciale dell’Ugl Telecomunicazioni di Matera. “L’azienda ha espresso la propria soddisfazione per i risultati qualitativi raggiunti nel 2018 e, auspicato di proseguire nella stessa direzione e con lo stesso rinnovato impegno anche per il c.a.. Ha ritenuto inoltre – prosegue la nota della segreteria provinciale Ugl Tlc -, di passare in rassegna gli obbiettivi realizzati nell’anno 2018, nello specifico evidenziando la corretta erogazione del Welfare, avvenuta nelle tempistiche concordate con le Oo.Ss.; il saldo, nella busta paga di dicembre 2018, della smonetizzazione dei giorni festivi; l’elemento di garanzia 2017, regolarmente corrisposto nella busta paga di aprile”. Alla fine si è stipulato dall’azienda CallMat “un verbale di riunione che l’Ugl non ha inteso sottoscrivere ritenendo che dei punti discussi e riportati nel predetto verbale, la RSU Ugl non ha mai nulla concordato con l’azienda e ne’ tantomeno ha ritenuto approvare un documento che la Ugl non ha avuto modo di confrontarsi con i lavoratori e la segreteria provinciale ritenendolo, ‘suggerito’ da eventuali sindacalisti che vorrebbero dettare protagonismo aziendale. La segreteria provinciale Ugl Tlc Matera, è e rimane aperta al dialogo e al confronto, non arroccandosi mai su posizioni pretestuose o numeriche. L’Ugl è aperta a tutti e a tutto, in primis nel rispetto dei tanti lavoratori che con il loro consenso hanno permesso all’Ugl di essere la prima forza sindacale nell’azienda. A loro va riferito con chiarezza cosa ci si aspetta per il 2019, quali e quanti saranno i flussi produttivi, garanzie occupazionali per tutti i lavoratori ossia coloro a tempo indeterminato e coloro che nell’anno andrà a scadere il contratto di formazione: questi ed altri sono i temi di rilevanza prioritaria dell’Ugl”. Sull’argomento interviene anche la segreteria provinciale territoriale di Matera. Per il segretario Pino Giordano, “il nostro auspicio che si possa ora e quanto prima corrispondere a tutti i lavoratori il premio di risultato considerato che la soddisfazione espressa dall’azienda per i risultati raggiunti nel 2018 è frutto dei sacrifici che quotidianamente tutti i dipendenti fanno per raggiungere la performance ottimale qualitativa e quantitativa. Cogliamo l’occasione per invitare le organizzazioni sindacali all’unità – conclude il segretario Giordano – per il bene dei lavoratori e dell’azienda in un momento particolare della nostra realtà occupazionale della provincia di Matera”.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio