Regione, Cida su incontro con Santarsiero

punti apici 07/05/2018
ore 09:52
punti
BAS

BASLa delegazione della Regione Basilicata della Confederazione Italiana dei Dirigenti e Alte Professionalità (Cida), ha incontrato il Presidente del Consiglio regionale Vito Santarsiero al quale sono state rappresentate le ragioni e le attività della propria presenza in Regione.
L’incontro- spiega la Cida -  fa seguito alle richieste formulate ai vertici istituzionali della Regione.
Nel corso dell’incontro la delegazione, guidata da Giuseppe Giliberti, ha avuto modo di illustrare il proprio punto di vista sul ruolo, le funzioni ed il reclutamento della dirigenza pubblica.
Argomento quest’ultimo ritenuto fondamentale e dirimente dalla delegazione sindacale, nell’ambito di una corretta, efficiente ed efficace organizzazione dell’Ente Regione rivolta al bene comune.
E’stato sottolineato il ruolo di garanzia e trasparenza che le norme pongono in capo alla dirigenza pubblica nei confronti di tutti i cittadini.
Anche a tutela di questi vincoli è previsto che il reclutamento dei dirigenti, come più in generale dei dipendenti pubblici, avvenga di norma mediante selezione ad evidenza pubblica, i concorsi.
Nella disamina della previsione normativa per la Pubblica Amministrazione di poter ricorrere, nelle more di espletamento dei concorsi, al reclutamento di dirigenti a tempo determinato, la delegazione ha ricordato e sottolineato come tale ricorso, da considerare in via eccezionale, può avvenire solo in assenza di personale interno anche direttivo con i requisiti professionali richiesti.
Tale ricorso proprio perché strumento eccezionale e temporaneo e non ordinario impone, come costantemente stabilito dalla recente giurisprudenza, una selezione di tipo paraconcorsuale, se possibile anche più stringente, per dare certezza di avervi ricorso per colmare una reale carenza mettendo in campo strumenti per scegliere il meglio.
Considerare invece il ricorso a tali procedure di reclutamento come una mera attivazione di una soggettiva facoltà di assegnare l’incarico di dirigente a tempo determinato a soggetti esterni all’Ente rappresenta, al di là delle
valutazioni di legittimità che non interessano in questa sede, uno scadimento della stessa Pubblica Amministrazione per: perdita di fiducia e allontanamento dei cittadini dalla Res Publica; depauperamento delle competenze  e demotivazione delle tante professionalità interne alla Regione Basilicata, che spesso si configura in inefficienza e con maggiori costi per i contribuenti.
Si è voluto ricordare infine che laddove si utilizzano e vengono posti in essere simili comportamenti questi, non sono neutri ed a costo zero in quanto da un lato precludono ad altri le stesse possibilità di accesso e dall’altro lato determinano maggiori costi non ricorrendo alle professionalità interne all’Ente.
Il presidente Santarsiero a conclusione dell’incontro ha partecipato la sua condivisione nel merito delle tematiche illustrate ed ha auspicato che le stesse, portate avanti dal Sindacato Cida con professionalità e sensibilità nei riguardi del Bene Comune apra una doverosa ed approfondita discussione nella Società Lucana.
La delegazione Cida valuta, per la disponibilità e la sensibilità del presidente Santarsiero e per i temi trattati, utile e proficuo l’incontro e di tanto ne dà atto.  

bas 02








Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio