Csail su disservizi trasmissioni Rai in Val d'Agri

punti apici 23/03/2018
ore 12:24
punti
BAS

BASNonostante la nostra segnalazione che risale ad alcune settimane, dando seguito a numerose proteste precedenti, i disservizi per le regolari trasmissioni televisive della Rai a Villa d’Agri proseguono e non trovano alcuna sensibilità da parte degli organi tecnici ed amministrativi nonostante nel centro della valle tutti pagano regolarmente il canone. Lo annuncia Filippo Massaro, portavoce del Csail, sottolineando che non possono essere certamente un alibi le particolari condizioni meteo perché almeno a Villa d’Agri la situazione è nettamente migliore di altre zone. Dunque da circa un mese si verificano interruzioni continue nelle trasmissioni dei canali Rai nella popolosa frazione di Marsicovetere. Le trasmissioni si interrompono nel giro di pochi minuti e compare sullo scherma la classica scritta “mancanza di segnale” per poi riprendere e nuovamente interrompersi. A seguito di segnalazioni di utenti qualche tempo fa – riferisce Massaro – abbiamo visto un pulmino Rai aggirarsi per le strade di Villa d’Agri evidentemente per effettuare monitoraggi tecnici. A distanza di tempo però i disservizi si ripetono, mentre per tutti gli altri canali televisivi – non a pagamento – non si verifica alcun problema. Molte volte i cittadini, vittime di queste anomalie e del mancato servizio, non sanno a chi rivolgersi. Oltretutto si chiedono anche a cosa serva pagare il canone Rai se poi le immagini che dovrebbero apparire nitide sullo schermo del televisore, risultano invece disturbate o, addirittura, assenti.
A quanto pare nemmeno la nostra iniziativa di ricorso ad una “class action” ha smosso gli apparati burocratici della Rai mentre perdura l’assenza totale di iniziativa dell’Amministrazione Comunale come se la questione non avesse alcun interesse. Nei giorni scorsi invece, è bastato che i sindaci di Ravello e Minori, in seguito al disservizio causato dalla migrazione dei canali della tv di Stato su altre frequenze, inviassero una lettera perché la Rai avviasse in Costiera Amalfitana i controlli del segnale del digitale terrestre per effettuare una serie di misurazioni utili a risolvere definitivamente il disservizio lamentato in alcuni comuni della zona.

bas 02


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio