Fp Cgil Potenza su affermazioni sindaco Pz dipendenti ente

punti apici 27/01/2018
ore 13:35
punti
BAS

BAS“Apprendiamo da video amatoriali pubblicati sui social che il Sindaco del Comune di Potenza, in occasione della presentazione di una squadra di pallanuoto il 25 gennaio, per giustificare la decisione dell’Amministrazione Comunale di procedere alla esternalizzazione della piscina comunale attacca a tutto spiano la gestione dei servizi pubblici da parte del pubblico e offende in maniera generalizzata tutti i lavoratori pubblici tacciandoli di menefreghismo e assenteismo nella peggiore visione di una ottica brunettiana che pensavano ormai di aver superato”.
Lo sottolinea in una nota il segretario generale di Fp Cgil “non possiamo che denunciare e condannare con forza queste esternazioni del Sindaco che oltre ad essere ingiuste e sbagliate sono assolutamente gratuite e dimostrano tutta l’ingratitudine di un sindaco nei confronti di tutti lavoratori del Comune di Potenza che, soprattutto, in questi anni di dissesto, si sono sacrificati come non mai per poter contribuire quotidianamente, con grande senso di responsabilità e devozione, a superare questa difficile fase, compresi gli stessi lavoratori della piscina che in questi anni hanno sempre, anche loro, dato la loro disponibilità a lavorare in condizioni di estremo disagio con lavoro extra non retribuito.
Dire, inoltre, che la piscina non è ben gestita perché il pubblico non sa gestire ci fa sorgere spontanea la domanda: ma il sindaco di cosa è De Luca se non di una Amministrazione Pubblica che ha servizi pubblici da gestire? Di chi è la responsabilità se non di chi amministra o si pensa davvero che ancora possiamo scaricare sui lavoratori responsabilità improprie?
Come Funzione Pubblica CGIL siamo fortemente indignati di queste dichiarazione del primo cittadino del Comune di Potenza che bene farebbe a chiedere scusa a tutti i lavoratori dell’Ente”.


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio