Comune Pz: Cimitero, vicenda giudiziaria, precisazioni del Sindaco

punti apici 29/11/2017
ore 18:32
punti
AGR

AGR“Essendo stati pubblicati articoli, scelte titolazioni e riportate dichiarazioni dalle quali si evincerebbe che “tutti al Comune sapevano”, relativamente alla vicenda giudiziaria che riguarda il cimitero monumentale di Potenza, ritengo necessario precisare alcuni aspetti”. Così il sindaco Dario De Luca interviene in merito ad alcune notizie diffuse dalla stampa locale. “Sostenere che al Comune tutti sapessero, o che “il Comune sapeva”, oltre che assolutamente privo di riscontri è del tutto scorretto. Il Comune è composto da 461 dipendenti e da decine di amministratori, affermare che tutti sapessero e soprattutto che persone a conoscenza di reati abbiano taciuto, è perlomeno improprio. Chi sostiene che ci siano stati comportamenti omertosi, o al più, silenzi compiacenti deve circostanziare le accuse e definire fatti e persone. A maggior ragione quando il virgolettato nella titolazione non trova riscontro testuale nell’articolo. Riguardo alle voci di comportamenti illegali – aggiunge De Luca – che negli ultimi tempi, in una fase successiva alla prima richiesta di documenti avanzata dalle forze di polizia agli uffici comunali, il 10 luglio 2017, si sarebbero registrati nell’ambito del Cimitero monumentale di San Rocco, come ho già avuto modo di precisare, ho chiesto riscontri concreti e di riferire questi ultimi agli organi competenti, organi ai quali è stata offerta la dovuta collaborazione e la massima disponibilità. Legalità e trasparenza sono state da sempre le linee guida lungo le quali mi sono mosso e ho preteso che l’intera struttura comunale operasse. Confidiamo nella magistratura, certi che le responsabilità saranno accertate e ribadiamo che il Comune in questa vicenda è parte lesa”.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio