Segnala ad un amico stampa

Fondazione Sassi: al via la mostra "Matera Universo Pop"

18/11/2017 15:10

BASDa oggi 18 novembre e fino al 4 febbraio 2018 Matera celebra i più grandi interpreti della pop art: dagli omini stilizzati di Keith Haring che abbracciano, amano e danzano, alle celeberrime pitture combinate di Robert Rauschenberg, dalle strisce di fumetti a puntini trasformate in arte da Roy Lichtenstein, alla genialità di Andy Warhol, fino alla parola che diventa immagine nelle opere di Robert Indiana.
La mostra “Matera Universo Pop” - organizzata dalla Fondazione Sassi – invade le sale della Fondazione, nel Sasso Barisano, per un percorso completo, attraverso oltre quaranta capolavori provenienti da collezioni private; tappe fondamentali della produzione culturale e artistica mondiale che ha rivoluzionato il modo di concepire l’opera d’arte, chiamata a misurarsi con la cultura di massa e i nuovi media.
Dissacratoria e ironica, ma anche caustica e critica verso quella nuova società, sin dagli anni Sessanta "schiava" dell’industria dei consumi inebriata da quella omologazione che nel corso degli ultimi decenni del XX secolo sarà prologo alla società globale dei nostri tempi, la Pop Art diventerà uno dei movimenti più influenti, noti e persistenti nell’immaginario di tutto il ‘900 e del nuovo secolo.
Una mostra da percorrere con occhi nuovi, in un alternarsi di serigrafie, arazzi, vinili, stoffe, corde e terrecotte, allestita dal curatore Graziano Menolascina: “Matera Universo Pop un progetto espositivo inedito che svela cinque personalità Pop, un reportage di opere che raccontano un periodo storico che ha stravolto completamente il mondo dell'arte sino ai giorni nostri. Un'occasione unica per osservare da vicino e rivevere le stesse atmosfere di quel tempo. “
“La società ed il mondo descritti dalla Pop Art sono lontanissimi dalla società contadina che per millenni ha abitato i Sassi di Matera – afferma il presidente della Fondazione Sassi, Vincenzo Santochirico -. Dev'essere anche per questo che le opere di questi grandi artisti, incastonate nelle sale della Fondazione Sassi, producono un effetto straordinario, come abbiamo avuto modo di sperimentare già con la mostra ‘Made in Usa by Andy Warhol’, che ci ha permesso di accogliere visitatori provenienti da ogni parte d'Italia, con recensioni che rendono merito all'organizzazione della Fondazione – dal consiglio di amministrazione alla squadra giovane e dinamica di collaboratori che, nell’ultimo anno, è stata capace di organizzare ed ospitare ben otto mostre. Per la Fondazione Sassi – prosegue Santochirico - è l'occasione per proseguire il dialogo e il confronto con la città, attraverso un programma di attività ed eventi culturali che riservano una attenzione forte anche alle nuove forme di creatività e alla produzione artistica dei giovani. Il riscontro che stiamo avendo è entusiasmante e carica la nostra Fondazione della responsabilità di rispondere ad un'attesa che chiede eventi di qualità, che chiede un coinvolgimento ampio nella fase creativa e organizzativa”.
Orari dal 18/11/2017 al 04/02/2018: Lunedì, chiuso. Martedì-Venerdì, 11.00/13.00 - 16.00/20.30. Sabato-Domenica, 11.00/20.30