Segnala ad un amico stampa

Premio Energheia, proseguono a Matera giornate culturali

14/09/2017 12:24

BASProseguono le giornate culturali promosse a corollario della XXIII edizione del Premio letterario Energheia.
Dopo gli approfondimenti sul tema dell’Europa, sulla Rivoluzione Russa e sulle radio libere, si entra nel vivo del Premio con i finalisti italiani ed europei, ospiti nella città di Matera.
Venerdì 15 settembre incontro al Museo “D. Ridola” con due giurati del Premio Elisabetta Jankovic e Martino Lo Cascio che si confronteranno sulle rispettive ultime fatiche letterarie: Lo sposo africano e Il Giardino della Memoria.
La giornata di Sabato si aprirà con la presentazione - alle ore 10:00 nella Libreria dell’Arco - del progetto di digitalizzazione dell’Archivio Storico Raffaello Giura Longo, un’iniziativa promossa dall’associazione e sostenuta dalla Regione Basilicata, Dipartimento Cultura. Si realizzerà sul sito del sodalizio materano www.energheia.org uno spazio dedicato al vasto archivio dell’insigne politico e storico della città di Matera, dove riportare in formato elettronico scritti, lavori, editi e non, riferiti alla sua attività. A questo seguirà una passeggiata nella Matera del ‘700 con gli alunni degli Istituti Comprensivi “Padre G. Minozzi” e “G. Pascoli”.
In serata particolare la presenza dell’Ambasciatrice dello Stato di Palestina in Italia Dra Malai Alkaila, che presenzierà alla Cerimonia di consegna del Premio Energheia nel giardino del Museo “D. Ridola”. Durante la manifestazione culturale saranno premiati i finalisti delle diverse sezioni del Premio che si svolge in ambito europeo – Francia, Spagna, Ungheria, Palestina, Israele e Libano - con la presenza degli scrittori Fernando Clemot, Peter Hallberg e Beatrice Tottossy, rispettivamente coordinatori del Premio in Spagna, Francia e Ungheria. Nel corso della serata, inoltre, saranno presenti anche i finalisti del Premio italiano che si contenderanno l’ambito riconoscimento letterario.
Nel corso della domenica, spazio alla musica e all’anteprima di Time Zones, che con la sua trentennale attività sbarca a Matera, con il musicista olandese Joszef van Wissem, L’iniziativa promossa dal polo Museale di Basilicata si svolgerà nel giardino del Museo “D. Ridola”, con ingresso gratuito, alle ore 20:30.

bas 02