Nova Siri, Comune: ministero dell'Interno approva progetto Iap

punti apici 03/04/2017
ore 11:22
punti
BAS

BAS“Siamo di fronte al più imponente fenomeno migratorio globale dell'epoca moderna. Le tragedie umane che conosciamo sono ormai così note e continue da far parte, purtroppo, della nostra quotidianità. Ragionare sul possibile futuro di questa realtà sociale che sta cambiando tumultuosamente ed intrecciare, di conseguenza, azioni concrete sul piano della solidarietà è tra gli obiettivi di questa Amministrazione comunale che ha fatto, da sempre, dell’attenzione alle fasce più deboli, agli ultimi della società, il proprio elemento distintivo”. Queste le parole della prof.ssa Filomena Bucello, vice Sindaco ed  Assessore alle Politiche sociali del Comune di Nova Siri quando, con soddisfazione, illustra un altro importante risultato raggiunto con l’approvazione, da parte del Ministero dell’Interno, di un progetto dal titolo IAP (Integrazione, Autonomia e Partecipazione) che completerà il percorso di autonomia di 10 titolari di protezionale internazionale, intrapreso nel circuito di accoglienza SPRAR del nostro Comune, attraverso la definizione e realizzazione di piani individuali miranti al loro inserimento socio-economico. I dieci beneficiari del progetto, di nazionalità senegalese e pakistana, sono inseriti con successo nelle attività dello SPRAR di Nova Siri che, allo stato, gestisce circa 50 unità. Tra di loro si segnala un titolare di protezione internazionale iscritto presso l’Università degli Studi di Potenza alla Facoltà di Scienze e Tecnologie alimentari.
Con bando pubblico si procederà alla procedura di affidamento del servizio che prevede attività di tutorship, orientamento ai servizi del territorio, inserimento in percorsi attivi di integrazione e contributo all’affitto. Questo progetto testimonia, in linea con l’ultimo finanziato dal Ministero dell’Interno per la seconda accoglienza di minori stranieri non accompagnati, come il fenomeno migratorio o viene gestito con seri programmi di accoglienza o si rischia di subirlo, sia come amministratori che come cittadini - continua l’Assessore Bucello -  con l’auspicio che il fenomeno diventi una risorsa per il nostro Territorio e non faccia più paura. Un ringraziamento va agli Uffici comunali e alla dott.ssa Michela Manfredi, attenti ad intercettare i bandi e a predisporre, in linea con gli indirizzi politici, le progettualità necessarie e utili per il territorio.

bas 02


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio