Rapolla, Pd e Psi su attività dell'amministrazione comunale

punti apici 31/03/2017
ore 12:50
punti
BAS

BASÈ uno dei Comuni che saranno presto chiamati al voto, ma a Rapolla l’attività amministrativa prosegue a pieno ritmo. Lo dimostra, si legge in comunicato stampa congiunto del PD e del PSI di Rapolla, l’ultima seduta del Consiglio comunale, in cui sono stati approvate diverse proposte importanti per il paese. Il sindaco Sonnessa rivendica con orgoglio le misure approvate, che investono vari settori: dal sociale ai tributi, dai lavori pubblici alla promozione del territorio. Misure che, nell’ultima seduta consiliare, sono state approvate con i voti della maggioranza Pd-Psi, mentre i consiglieri di opposizione hanno preferito astenersi. «Ci avviamo a concludere questi dieci, impegnativi anni alla guida del paese – ha detto il sindaco – ma non per questo abbiamo voluto abbandonarci all’inerzia. Al contrario, gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da un lavoro molto intenso che si è tradotto nelle misure ora approvate, che si aggiungono a un altro importante traguardo raggiunto nel mese di marzo, vale a dire l’approvazione definitiva del Regolamento Urbanistico».
Innanzitutto, Rapolla si conferma uno dei Comuni più attivi - si legge ancora nel comunicato -  in termini di politiche sociali: è stato approvato, infatti, lo schema di convenzione per la costituzione di una partnership istituzionale per la gestione associata dei servizi socioassistenziali, che interessa il Vulture-Alto Bradano e per la quale la Regione ha già approvato un primo finanziamento di oltre 2,7 milioni di euro. Si costituirà così un “Piano intercomunale dei servizi sociali e sociosanitari”, di cui Rapolla sarà Comune capofila.
Fondamentale è poi l’approvazione del bilancio triennale di previsione 2017/2019. Spicca la conferma delle aliquote dell’anno scorso dell’Irpef e dell’Imu, così come della Tasi, senza aumenti, quindi, per le tasche dei cittadini. Arrivano, al contrario, esenzioni e detrazioni: da un lato niente Tari e Tasi per tre anni per chi si trasferisce a Rapolla o apre una nuova attività; dall’altro il contribuente può chiedere la riduzione del nucleo familiare anagrafico se dimostra la permanenza in altro comune per motivi di studio o di lavoro o se militare di carriera.
Il Consiglio ha anche approvato il programma triennale dei lavori pubblici, che già per il 2017 prevede interventi per 1,5 milioni di euro, e il piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale, con particolare attenzione agli impianti sportivi e al Parco urbano delle cantine. Ha infatti spiegato il sindaco che, da un lato, lo sport rapollese ha ampi margini di crescita, e dall’altro che la promozione culturale e gastronomica è imprescindibile per lo sviluppo della comunità, come dimostrano le presenze da record negli ultimi anni per il Parco urbano.
Infine, non certo da dimenticare l’adesione del Comune di Rapolla al partenariato “Lucus”. Si tratta della strategia di sviluppo locale che ha vinto il bando della misura 19 del programma europeo “Leader” per il Vulture-Alto Bradano in vista della costituzione del nuovo Gal, il Gruppo di Azione Locale. Il Comune di Rapolla farà quindi parte della società mista pubblico-privata che, nell’ambito del Psr Basilicata 2014-2020, è chiamata alla gestione delle politiche rurali dell’intera area.

bas 02

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio