“Bevi e vivi” , la notte di Aprilla tra storia e viticoltura

punti apici 15/12/2016
ore 10:37
punti
AGR

AGRSi terrà il 17 dicembre, a partire dalle ore 17, nel centro storico di Nova Siri l'appuntamento con "La notte di Aprilla". L’evento organizzato dal Comune di Nova Siri, con la collaborazione della ProLoco cittadina e grazie al sostegno della regione Basilicata, si rinnova e cambia veste. 
La manifestazione, infatti, si è notevolmente arricchita rispetto all’edizione precedente. Il tema della kermesse è incentrato sulla storia di un famoso reperto archeologico, una particolare bottiglia, rinvenuta a corredo della tomba n.73 della necropoli in località Cugno dei Vagni di Nova Siri e recante l’iscrizione “Questa bottiglia ha versato vino in quantità ad Aprilla. Bevi e vivi”.
Il valore del reperto, la storia dei vini lagarini e la moderna viticoltura saranno i punti nevralgici del convegno dal titolo “Magister bibendi: simposio di-Vino”, con l’apertura dei lavori alle ore 18:30,  assieme alle archeologhe Giuseppina Crupi e Maria Domenica Pasquino, il dott. Vitale Nuzzo dell’Università degli Studi della Basilicata, Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo.
La seconda parte del convegno è dedicata ai produttori locali delle Cantine: Cerrolongo, dei Siriti e Taverna che illustreranno le caratteristiche dei vini prodotti che potranno essere assaggiati durante il “Convivium Aprillae”, la cena con degustazione con i maître sommeliers Giuseppe Magno, Pino Toscano, Antonio Zaza e Giuseppe Gallitelli di AMIRA Basilicata (Associazione Italiana Maître d'Hotel e Ristoranti).
La location di Palazzo Arcieri ospiterà la video istallazione “I Colori di Aprilla” a cura di Pasquale “Pachi” Chiurazzi e Veturio Viola mentre i ragazzi del  liceo artistico di Nova Siri si cimenteranno con un’estemporanea d’arte. Ci sarà posto anche per la solidarietà. Parte del ricavato della serata infatti sarà devoluto alle popolazioni dell’Italia centrale colpite dal sisma.
I canti conviviali in onore di Aprilla allieteranno la notte grazie agli artisti di strada, gli spettacoli teatrali a cura delle compagnie di teatro “Castroboleto”, “Fuochi Fatui” e “Gruppo Giano Teatro”, ma anche le esibizioni di danza con “Il benvenuto di Aprilla” a cura di Antonietta Tarantino, e poi tanta musica con il “Concerto Bandistico Città di Nova Siri” e, a chiudere la serata, il concerto de “I Rivota Popolo”.

Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio