Comune Potenza: progetti di vita indipendente, seconda annualità

punti apici 18/11/2016
ore 11:02
punti
AGR

AGRPubblicato l’Avviso pubblico per la presentazione di progetti personalizzati per la vita indipendente in favore di persone con grave disabilità fisica, intellettiva, sensoriale, di età compresa tra i 18 e i 64 anni con annessi moduli predisposti per la compilazione della domanda (modulo A) e per l’elaborazione del progetto di vita indipendente (modulo B). La realizzazione del Programma PRO.V.I. 2  - spiega un comunicato dell'ufficio stampa del Comune di Potenza - è finalizzata a sostenere la “Vita Indipendente”, cioè la possibilità per una persona adulta di età compresa tra i 18 e i 64 anni, con disabilità grave, di autodeterminarsi manifestando la volontà di realizzare un personale progetto di vita indipendente orientato a favorire l’autonomia personale e l’inclusione sociale. Risponde a bisogni strettamente socio assistenziali, si connota come assistenza indiretta e si concretizza attraverso l’attribuzione di un contributo mensile, erogato per massimo 12 mensilità dall’Amministrazione Comunale, ai richiedenti utilmente collocati in una graduatoria e in relazione alle risorse finanziarie disponibili, a copertura totale o parziale dei costi sostenuti e documentati dall’assistito per l’assunzione di un assistente personale, finalizzata alla realizzazione del Progetto per la vita indipendente ammesso al finanziamento.
Possono presentare istanza le persone in possesso dei seguenti requisiti:
- residenza nel Comune di Potenza;
- età compresa fra 18 ed i 64 anni;
- certificazione di handicap grave, ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 104/1992;
- valore ISEE del nucleo familiare del richiedente non superiore a € 40.000,00;
- contratto di lavoro stipulato con l’assistente personale o dichiarazione in cui il richiedente (o un amministratore di sostegno o un familiare) dichiara che intende avvalersi, a titolo oneroso, di un assistente personale;
- non fruire dei contributi economici, di seguito specificati, erogati dalla Regione Basilicata:
 per l’assistenza ai malati in stato vegetativo e stato di minima coscienza persistente, prolungato o cronico;
 per l’assistenza ai malati di sla;
 assegno di cura.
Ai richiedenti, utilmente collocati in graduatoria, con: un valore Isee compreso tra 0 e 17.000 euro è assegnato un contributo mensile fino a un massimo di 1.000 euro a copertura totale o parziale dei costi sostenuti e documentati; un valore Isee compreso tra 17.000,01 e 30.000 euro è assegnato un contributo mensile fino a un massimo di 800 euro a copertura totale o parziale dei costi sostenuti e documentati, un valore Isee compreso tra 30.000,01 e 40.000 euro è assegnato un contributo mensile fino a un massimo di 600 euro a copertura totale o parziale dei costi sostenuti e documentati. Le domande dei cittadini interessati devono pervenire all’Unità di Direzione Servizi Alla Persona - Ufficio Servizi Sociali entro il 16 gennaio, le domande pervenute dopo la scadenza dell’avviso saranno valutate in ordine di arrivo, solo in presenza di disponibilità finanziaria.

Bas 05


Cerca una notizia

(gg/mm/aaaa)

(gg/mm/aaaa)

ACR AGR BAS ESR

dalla più recente dalla meno recente

Cerca nell'archivio